header logo

Si sono incrociati nella pancia dell'Olimpico a fine gara il Presidente della Lazio Claudio Lotito ed il tecnico dell'Inter Simone Inzaghi. In settimana il patron biancoceleste aveva avuto parole al miele per l'ex tecnico biancoceleste dichiarando “Io non dimentico i rapporti per me sono importanti e vanno al di là di tutto. Mi hanno fatto molto piacere le parole di Simone, quando parlano bene del nostro club come non posso essere contento, anche se allo stesso tempo questa società a lui ha dato tanto, tantissimo". 

Il freddo saluto

Forse sarà stato il risultato negativo della sua Lazio ed il colloquio avuto con i membri dello staff biancoceleste ma quando Lotito si è incrociato con Inzaghi che aveva terminato le interviste di rito c'è stato un tiepido saluto tra i due. Ne una stretta di mano ne un saluto affettuoso. E' stato proprio Inzaghi a richiamare l'attenzione di Lotito che scuro in volto si stava accingendo a lasciare lo Stadio Olimpico, ma nulla di più di un semplice saluto tra i due. Verrebbe da dire c'eravamo tanto amati ma le scorie di quell'addio così tumultuoso non sono state ancora digerite.

24 gennaio 1947, nasce il mito che non muore più: Chinaglia, eterna icona del calcio romantico
Lazio - Inter, Di canio: "Biancocelesti con più entusiasmo, ma poi gli altri con tre passaggi..."