header logo

Nelle ultime settimane si è parlato molto tra FIGC e Lega Calcio della possibilità di attuare delle riforme nel mondo del pallone per aiutare un settore che sembra essere in crisi profonda. Da una parte c'è la Lega Calcio che invoca maggiore autonomia e potere decisionale alla Federazione mentre dall'altra il nodo principale riguarderebbe il numero di squadre del campionato di Serie A che Gravina vorrebbe far scendere a 18.

Lite furiosa tra Lotito e l'avvocato dell'Inter 

In quest'ottica venerdì sera è avvenuta, come svela il Corriere della Sera, una lite furiosa tra il Presidente della Lazio Claudio Lotito e l'avvocato dell'Inter Angelo Capellini. Oggetto del contendere è stata la posizione di Marotta che rappresenta le società di Serie A all'interno del Consiglio Federale. Sono, infatti, le big Inter, Juventus e Milan cui si è poi aggiunta la Roma a spingere la richiesta di Gravina di far scendere il numero delle squadre in Serie A. 

Le proposte della Lega Calcio

Dall'altra fazione guidata dal Presidente della Lega Calcio Casini ci sono tutti gli altri presidenti che bocciano questa soluzione proponendo invece altre riforme nel mondo del calcio. Dalla piena indipendenza degli arbitri dalla Federazione, alla valutazione di tetti agli stipendi della rosa (salary cap), passando per l’abolizione della Legge Melandri sulla vendita dei diritti televisivi e il ripristino del regime fiscale per gli rimpatriati, previsto dal Decreto Crescita”.

Richiesta di dimissioni di Marotta

Per questa ragione domani nell'assemblea della Lega Calcio verrà chiesto a Marotta di rassegnare le dimissioni dalla carica di rappresentante delle società ed il clima che si respira si preannuncia molto infuocato. 

Bayern Monaco, tifosi in rivolta contro Tuchel dopo la sconfitta contro il Bayer Leverkusen
Cagliari - Lazio, scelto l'MVP della partita - VIDEO