header logo

Il centrocampista biancoceleste Danilo Cataldi è intervenuto ai microfoni dei cronisti presenti in mixed zone. Queste le sue parole.

 

"Abbiamo fatto un buon primo tempo. Putroppo le occasioni oggi sono girate dalla loro parte. Noi abbiamo avuto due o tre occasioni per fare male. Hanno trovato questo gol rocambolesco a pochi minuti dalla fine del primo tempo che ci ha un po' tagliato le gambe. Il secondo purtoppo è arrivato a dieci secondi dalla fine del primo tempo e accettiamo il risultato. Forse potevamo fare qualcosa di più, mi dispiace perché era un'occasione importante. Speriamo di poter giocare queste partite più spesso".

OBIETTIVI 

 "Il campionato rimane l'obiettivo primario, altrimenti queste competizioni le fai una volta ogni tanto e non cresci mai. Il campionato deve essere tutti gli anni il nostro obiettivo. Speriamo di recuperare le energie e buttarci sul campionato in cui possiamo recuperare punti, abbiamo la semifinale di Coppa Italia da giocare. Mancano ancora tre mesi per poter dire la nostra".

RABBIA

 "La rabbia per venerdì c'era in settimana. Si sono dette tante cose, forse troppe. Quando ti ributti in una competizione del genere con un obiettivo così importante passa tutto in secondo piano. La squadra ci credeva anche oggi e l'ha dimostrato nel primo tempo, poi loro sono passati in vantaggio di due gol, si sono sciolti, abbiamo provato a difendere più alti, ma loro hanno tanta qualità. Mi dispiace per tutti i tifosi che sono arrivati qua e meritavano una gioia importante. Spero che questa squadra possa rigiocare queste partite prima possibile".

PARTITA

 "Questa partita ci deve lasciare consapevolezza che la Lazio deve giocare queste partite e deve pensare di poterle giocare alla pari. Tra andata e ritorno si è giocato alla pari per parecchio, ora bisogna trovare la consapevolezza come squadra e come società di arrivare a questi livelli. A questi livelli si arriva se tutti gli anni si giocano queste competizioni e si affrontano queste squadre qua".

TIFOSI 

"I tifosi sono straordinari. Ho visto tanti video in questi giorni in cui erano già qui e c'è dispiacere per loro. Volevamo dare una gioia che negli ultimi venti anni mancava. Per quanto riguarda il campionato non so quante chances abbiamo, so che dobbiamo correre anche forte perché quest'anno si sono buttate dentro anche squadre che all'inizio in griglia non erano considerate. Penso che la Lazio deve avere l'obiettivo di vincere tutte le partite da qua fino alla fine. Se la Lazio gioca alla pari con il Bayern Monaco non vedo perché non possa giocare le partite alla pari contro le squadre del proprio campionato. Se la Lazio ha la mentalità da Champions in campionato riusciamo a recuperare posizioni".

12 anni senza Mirko Fersini: il ricordo della società
Bayern Monaco - Lazio, la CONFERENZA STAMPA di Tuchel: "Ci piacerebbe molto vincere la Champions..." - VIDEO