header logo

A margine dell'intervento a Lazio Style Radio del Direttore Sportivo Angelo Fabiani sono emersi dei particolari sulle dimissioni di Maurizio Sarri da allenatore della Lazio.

IL RETROSCENA

A Coverciano la prima cosa che ti insegnano al corso di allenatore è “Mai dare le dimissioni”. Un allenatore ha mille modi per farsi esonerare, ma se Sarri ad un certo punto ha deciso di gettare la spagna anche se io ed il Presidente abbiamo deciso convincerlo lo ha fatto perchè aveva capito che il giocattolo non funzionava più. Il rispetto dell'uomo è stato che la società non ha solo accettato le dimissioni dell'allenatore, ma gli è stato riconosciuto lo stipendio fino a giugno per lui ed il suo staff. Lui era intenzionato a firmare le dimissioni sin da subito. Il Presidente ha detto “E' una persona per bene e riconosceremo il suo stipendio fino a giugno”. Nessuno però ha scritto una riga su questa predisposizione nei confronti di Sarri che ha fatto una cosa positiva per la Lazio. 

La conferenza stampa di Tudor

EDITORIALE - Cronistoria di una Scudetto: Sono le 18:04 del 14 maggio 2000, la Lazio è campione d'Italia
Lazio, Giuntoli avverte i biancocelesti: "Vogliamo centrale la finale di Coppa Italia e sul calciomercato..."

Sito di informazione ed approfondimento sulla S.S. Lazio.
Diretto da Franco Capodaglio

Powered by Slyvi