header logo

Ai microfoni di Voetbal International ha parlato l'attaccante del Feyenoord Santiago Gimenez che ha ripercorso la doppia sfida dello scorso anno contro la Roma in Europa League. Le due squadre sono state sorteggiate di nuovo insieme nei play off di questa stagione e daranno vita di nuovo ad un doppio confronto che si preannuncia agguerrito.

"Lo scorso anno abbiamo giocato così bene e al 90', con il punteggio di 1-1, avevamo un piede in semifinale. Fino al goal di Paulo Dybala. Dopo è crollato tutto".

Le provocazioni dei giocatori della Roma

"I difensori della Roma hanno provocato per tutta la partita, ma quando abbiamo fatto 1-1 e loro rischiavano di essere eliminati, non li ho più sentiti. Solo nel prolungamento hanno ripreso a parlare. La partita poi si è messa sul 2-1 e sul 3-1, alla fine abbiamo perso in modo poco lusinghiero per 4-1. 'Andate a casa', gridavano quei difensori, 'andate a piangere'. Ci hanno anche riso in faccia. Mi sono detto: 'Ok, allora andrete in semifinale, ma con un calcio da parte mia per congratularvi'. Ho capito subito, ovviamente, che era rosso. Il mio temperamento aveva preso il sopravvento. Mi sono lasciato andare. Mi sono sfogato, ma non è stato intelligente. Un vero attaccante di punta controlla sempre le proprie emozioni. Non credo che mi succederà più"

Mourinho

"La cosa assurda è che quella partita mi è piaciuta comunque: una guerra di calcio con tutti i crismi. Il loro allenatore, José Mourinho, che scatenava il finimondo, i loro giocatori e i loro tifosi che si scatenavano come pazzi. Mi piace, è sempre così al De Kuip. Dopo sono andato a scusarmi con Gianluca Mancini. Lui le ha accettate e mi ha detto che mi capiva. Se fosse stato al mio posto, avrebbe fatto lo stesso".

EDITORIALE - Cronistoria di una Scudetto: Sono le 18:04 del 14 maggio 2000, la Lazio è campione d'Italia
Serie A, Dazn e Tim rinnovo in vista per i diritti televisivi per i prossimi 5 anni

Sito di informazione ed approfondimento sulla S.S. Lazio.
Diretto da Franco Capodaglio

Powered by Slyvi