header logo

Sabato 20 maggio si è svolta la seconda edizione del premio nazionale “INSIEME PER LO SPORT”, che si è tenuto nella Sala Auditorium del Palazzo delle Federazioni del CONI a Roma; l'evento è stato promosso dalle sezioni UNVS Roma Colosseo di Giuseppe Palma e UNVS Roma Sant’Anastasia di Salvatore Grasso in collaborazione con il giornalista Nino Capobianco.

- ALBUM FOTOGRAFICO DELL'EVENTO - 

Quest’anno, il premio ha assunto un significato ancora più profondo, essendo stato intitolato alla memoria di due leggendari campioni che hanno lasciato un’impronta indelebile nella storia dello sport italiano: Paolo Rossi e Pietro Mennea.

Questa scelta ha reso omaggio alle loro imprese sportive, che hanno e continueranno ad ispirare intere generazioni di atleti e appassionati; durante la cerimonia di premiazione le rispettive mogli, Federica Cappelletti e Manuela Olivieri, hanno ricevuto il prestigioso riconoscimento a nome dei loro cari. Un momento toccante che ha permesso di onorare la grandezza e il contributo di Paolo e Pietro, sottolineando l’impatto che hanno avuto nel mondo dello sport e nella vita di molte persone.

Ogni personalità presente - proveniente dal mondo dello sport, dello spettacolo o della politica - è stata omaggiata con la pergamena UNVS, un simbolo tangibile del riconoscimento per l’impegno sociale e per il contributo significativo nel promuovere valori positivi attraverso lo sport.

La seconda edizione del premio nazionale “INSIEME PER LO SPORT” è stata un successo straordinario; oltre che a rendere omaggio alla memoria di Paolo Rossi e Pietro Mennea sono state celebrate le persone “normalmente eccezionali” che lavorano instancabilmente ogni giorno per promuovere valori positivi attraverso lo sport. Tra i premiati Alessandra Canale (presentatrice RAI), Antonio Razzi (ex Senatore della Repubblica) e Lucia Fattori (campionessa di Skydiving).

In particolare, per il mondo del calcio tra i premiati Antonio Caliendo (procuratore sportivo), Fernando Orsi (ex atleta della S.S. Lazio), Franco Melli (giornalista sportivo), Giulio Galasso (conduttore televisivo), Lamberto Giorgi (presentatore televisivo), Roberto Frizzi (speaker radiofonico ed arbitro federale), Sandro Tovalieri e Stefano Impallomeni (ex atleti della A.S. Roma).

Per quanto riguarda la Polisportiva Lazio ad essere premiato è stato Giovanni Lando Fioroni dirigente della S.S. Lazio Motociclismo, membro dell’UNVS e Responsabile di E.S.S.E. MOTORI.

Il Palazzo delle Federazioni del CONI

EDITORIALE - Cronistoria di una Scudetto: Sono le 18:04 del 14 maggio 2000, la Lazio è campione d'Italia
Mourinho: "L'arbitro sembrava spagnolo. Ho vinto cinque finali europee e ho perso questa..."

Sito di informazione ed approfondimento sulla S.S. Lazio.
Diretto da Franco Capodaglio

Powered by Slyvi