header logo

Il tecnico Maurizio Sarri è intervenuto in conferenza stampa per parlare della prestazione dei suoi contro l'Atletico Madrid. Queste le sue parole in risposta alle domande dei cronisti presenti.

LE SPAGNOLE

“Non sono verità assolute ma qualche indicazione c'è.  Poteva essere anche qualche effetto casuale dei sorteggi. In Spagna il livello è abbastanza alto”.

APPROCCIO AI DUE TEMPI

“Sono c'accordo, in tutti e due i primi spezzoni dei dieci minuti loro avevano una cattiveria diversa. Il gol? Stavo leggendo i dati prima di entrare lì, io ho letto 4 a 4. Questo non concretizzarle se dipende da un livello di cattiveria può anche darsi. Loro sono di alto livello anche di cilindrata mentale”.

RENDIMENTO DEI GIOCATORI

“Come tutte le partite si è scontenti del rendimento di qualcuno è normale, ma venire qui e creare tante palle gol non me lo aspettavo. A livello numerico la partita non propone una grandissima differenza. La qualità offensive dell'Atletico sono importanti”.

GENNAIO

“Io glieli avevi chiesti anche a giugno i giocatori, questi son problemi societari”.

MODULO ATLETICO E PIANO PARTITA

“Come avrebbe giocato l'Atletico lo sapevamo, il 5-3-2 in fase di impostazione si sarebbe trasformato più a 4. I movimenti sono stati fatti meglio, nel secondo tempo siamo venuti in po' meno.Il nostro piano partita era diverso da quello che è successo, senza accettare una partita a campo aperto e poi provare a prendersi i rischi gli ultimi 20 minuti”.

PROSSIMA AVVERSARIA

“in tutta la carriera non ho mai giocato contro il Barcellona, anche se mi dispiace perché quest'anno giocano in un altro stadio”.

LA CONFERENZA STAMPA DI SIMEONE

24 gennaio 1947, nasce il mito che non muore più: Chinaglia, eterna icona del calcio romantico
Atletico Madrid - Lazio, le pagelle: Guendouzi anima della Lazio, Marusic che sofferenza