header logo

Lazio-Milan è il posticipo del martedì sera che chiude la 19esima giornata di Serie A. Maurizio Sarri, senza Ciro Immobile è riuscito a trovare una soluzione contro il Sassuolo e per il passaggio del turno in Coppa Italia. Ora una big all'Olimpico per proseguire con la striscia positiva. Il tecnico biancoceleste, prima della rifinitura pomeridiana, ha parlato in conferenza stampa presentando il match contro gli uomini di Pioli. Queste le sue parole.

IL RISCATTO

"Bisogna non essere superficiali, affrontiamo i Campioni d'Italia, negli scontri diretti ci ha sempre messo in grandissima difficoltà. Il Milan ha perso un derby, sarà più determinata del solito. Dentro la nostra testa bisogna vedere l'opportunità della partita, consapevoli delle difficoltà, ma con la voglia di cogliere l'opportunità".

FELIPE ANDERSON-MERTENS

"E' un giocatore forte, più fare bene in qualsiasi ruolo, Dries era più offensivo. Possono dare il loro contributo in qualsiasi ruolo. Cosa gli manca? Ci manca solo avere un numero di attaccanti di questo livello da consentirci la rotazione. A Felipe manca poco, è un giocatore forte che a differenza degli anni scorsi trova anche continuità di rendimento".

JUVENTUS

"Noi non dobbiamo pensare a questo, è una situazione in completa evoluzione. Ieri ho visto due squadre molto forti".

LUIS ALBERTO

"Io penso che queste scelte vanno in relazione all'allenamento, Luis Alberto è quello più in condizione in allenamento".

QUESTIONE PSICOLOGICA ED OBIETTIVO CHAMPIONS

"L'obiettivo è dare il massimo, della situazione della Juventus non ho sentito nessun commento da parte dei giocatori.E' ininfluente".

COME E' CAMBIATA LA LAZIO

"Speriamo di essere cresciuti molto, nella partita singola possiamo competere con tutti. L'anno scorso hanno dimostrato di essere più forti di noi, più forti di tutti. Vediamo, valutiamo domani quanto siamo cresciuti".

MILINKOVIC

"Milinkovic ha sofferto il rientro dopo il mondiale, forse meno di altri giocatori. Viene da due partite fatte in maniera seria, di utilità per la squadra, è sulla strada giusta. Se toglie qualche frivolezza, ci darà tanto".

FASCIA SINISTRA DEL MILAN

"Conto poco sul fatto che siano in brutte condizioni perché domani vedremo la loro versione migliore".

ROMAGNOLI

"Romagnoli dal punto di vista tattico è un giocatore di altissimo livello, è particolarmente adatto a come ci muoviamo noi sulla linea difensiva. E' attento e applicato, sono molto contento di lui".

IL RISULTATO

"Trasferte? Sono partite importanti, ma la forza di una squadra è di non guardarsi troppo indietro. C'è da giocare ogni tre giorni, dobbiamo avere la forza di pensare solo al futuro. Speriamo che il risultati non incida più di tanto".

MERCATO

"Il banco degli attaccanti? Non mi interessa. Domani devo giocare con il Milan, non posso pensare al mercato. Devo pensare solo a recuperare Immobile, del resto non posso fare nulla".

IMMOBILE

"Domani facciamo il quadro completo, speriamo in una conferma strumentale sulle sensazioni positive di Ciro".

PENALIZZAZIONE JUVE

"La materia in cui andavo peggio a scuola era diritto, mi annoiava tantissimo. Quindi non te lo so dire".

COSA MANCA ALLA LAZIO

"Datti una risposta, il Milan è una squadra fortissima. E' una squadra che spende 28 milioni per de Kaetelere. Sono riusciti a risollevare la squadra in pochi anni".

VIDEO

https://youtu.be/4YERnvuN3Ug
https://youtu.be/Aqxd60M6Rxk
EDITORIALE - Cronistoria di una Scudetto: Sono le 18:04 del 14 maggio 2000, la Lazio è campione d'Italia
Lazio-Milan, la conferenza di Pioli: "So come risolvere i nostri problemi. La Lazio senza Immobile..." - VIDEO

Sito di informazione ed approfondimento sulla S.S. Lazio.
Diretto da Franco Capodaglio

Powered by Slyvi