header logo

Ai microfoni di Mediaset è intervenuto nel pre partita di Lazio - Genoa il Direttore Sportivo Angelo Fabiani. Tra gli argomenti c'è stato spazio anche per chiedere al dirigente biancoceleste un commento sulla situazione di Matias Vecino.

vecino esulta con castellanos dopo il gol contro l'atalanta

Esclusione Vecino

"Non credo che questa sia la sede deputata per chiarire alcuni aspetti. Mi limito a dire che in uno spogliatoio ci sono pregi e difetti, noi dirigenti siamo chiamati a lavorare sui difetti. Nulla di nuovo, sono cose di spogliatoio. Si è preso un provvedimento, non è corretto discuterne in pubblica piazza anche per rispetto del tesserato".

Provvedimenti

"Provvedimenti? Io non so se il presidente abbia detto ciò, a me non risulta. Se lo leggo e lo si dice in giro non posso andare dietro al calcio mediatico".

Obiettivo Coppa Italia

"Coppa Italia per rilanciarsi? La Coppa Italia è una manifestazione importante, giocarsi una finale è un traguardo strepitoso per tutte le squadre e ancor di più per la Lazio che l’ha vinta tante volte. Tutto questo scetticismo intorno ai ragazzi è esagerato, le competizioni internazionali portano via tante energie. Va sottolineato che questi ragazzi hanno raggiunto la qualificazione in Champions con un turno d’anticipo e vanno a giocarsi la partita a Madrid. Se dovessero vincere anche li, è difficile fare pronostici. Abbiamo fatto passi falsi, è sotto gli occhi di tutti. Siamo i primi a essere dispiaciuti, teniamo presente che ci sono tantissimi tifosi che seguono la squadra e dobbiamo giocare sempre per loro e per la società. quest’Ultima deve avere un ruolo centrale. Questa Coppa Italia è un obiettivo della Lazio, sarebbe una bestemmia dire il contrario."

 

24 gennaio 1947, nasce il mito che non muore più: Chinaglia, eterna icona del calcio romantico
Lazio - Genoa, le pagelle: Guendouzi masterclass, Castellanos quanti errori