header logo

Ai microfoni di RadioSei sono arrivate le parole di Giancarlo Oddi che ha voluto omaggiare la memoria di Gigi Riva scomparso nella giornata di ieri. 

“Mi ricordo durante il servizio militare che Riva e Chinaglia appena arrivato in caserma mi fecero un gavettone e non si nascosero nemmeno, anzi ridevano. Io non li conoscevo personalmente, la presi male e salii per affrontarli. Poi mi resi conto che non era il caso viste le dimensioni di entrambi. Quando incontravamo il Cagliari io marcavo Gori che era la punta, mentre Riva era ala. Lo vedevo giocare e pensavo che era un mostro di bravura. Una volta – giocavo ancora con la Massese – lo incontrai e dovetti marcarlo. Mi ricordo che tirò una punizione allucinante e fece gol. Era fortissimo. Poteva segnare in qualsiasi modo. Avrebbe potuto giocare in tutte le squadre del mondo, ma rimase a Cagliari e questa è una cosa romantica e bella per un atleta. Lui ha amato quella gente”.

Paura per Gigi Riva: malore in casa, ricovero a Cagliari e possibile  operazione al cuore|Nazionali | Calciomercato.com
Atalanta - Lazio, dove vedere la partita in Tv ed in streaming
FORMELLO - Al via la preparazione in vista di Lazio - Napoli - IL REPORT