header logo

E' stato presentato dall'Avvocato Gian Michele Gentile il ricorso alla Corte d'Appello Federale della Lazio nei confronti della squalifica della Curva Nord e dei Distinti Nord comminata dal Giudice Sportivo dopo il derby tra Lazio e Roma di Coppa Italia. 

La strategia difensiva della Lazio

La difesa biancoceleste punta sostanzialmente sull'incongruenza che si è registrata in questo caso tra quanto segnalato dalla Procura Federale e quanto riportato dal Gos e dal referto dell'arbitro Orsato. Da questi ultimi, infatti, non è stata mai fatta menzione del verificarsi di cori razzisti all'indirizzo di Lukaku. Una cosa assai strana visto che, invece, da quanto emerge dagli ispettori della Procura Federale i cori di matrice razzista venivano fatti da almeno il 90% degli occupanti dei settori di Curva Nord e Distinti Nord. Stiamo parlando, quindi, di cori fatti da circa 17.000 persone che sono rimasti inascoltati dall'arbitro di gara e dagli organi di pubblica sicurezza. 

Quando è attesa la decisione

La Corte d'Appello Federale si riunirà questo pomeriggio alle ore 14:30 e deciderà sulla bontà delle censure avanzate dalla difesa della Lazio che punta a far riaprire i settore oggetto della chiusura in vista della sfida contro il Napoli del prossimo 28 gennaio. 

CALCIOMERCATO LAZIO - Sarri ha deciso il reparto che deve essere rinforzato a gennaio - LA STRATEGIA
Lutto nel mondo Lazio: morto Alfredo Recchia storico conducente del pullman del primo Scudetto - L'OMAGGIO DELLA SOCIETA'