header logo

Ai microfoni di “Numero Diez” ha parlato l'ex Direttore Sportivo di Torino e Roma Gianluca Petrachi che ha parlato tra i tanti argomenti anche di Ciro Immobile che lui ha avuto ai tempi della sua esperienza in maglia granata. 

Passaggio al Borussia Dortmund

“Non ho mai abbandonato Immobile, gli sconsigliai di andare a fare questa esperienza in Germania. Lui ha i connotati di un giocatore che deve rimanere in Italia. Ciro è un napoletano ruspante, uno molto sanguigno, legato alla famiglia. Io non ce lo vedevo proprio in Germania”.

Immobile bacia la maglia della Lazio dopo il gol contro il Celtic

Arrivo alla Lazio

“Tanto sapevo che sarebbe tornato, l’ho seguito. Dopo quelle stagioni in cui non fece benissimo, gli dissi: ‘Se vuoi, io ti porto dentro. Torni a fare quello che sai fare e poi, se Dio vuole, avremo la forza di riscattarti e prenderti’. Io non facevo sotto indicazioni dirigenziali, mi sono sempre reputato un aziendalista. Il Presidente poteva spendere quei 10-12 milioni all’epoca, che era il riscatto che avevamo acquisito. Lui venne e fece benissimo. Un mese prima della fine del campionato, attraverso il suo agente Sommella, mi disse che non era più contento e che voleva, per motivi personali, fare una scelta diversa. Ne parlai con il Presidente e gli dissi che Ciro non voleva più rimanere. Quindi, non lo riscattammo per volontà del giocatore”.

Atalanta - Lazio, dove vedere la partita in Tv ed in streaming
CALCIOMERCATO LAZIO - Sfuma l'arrivo di un giocatore accostato ai biancocelesti