header logo

Nel match program prima della gara contro l'Inter ha parlato l'attaccante esterno della Lazio Mattia Zaccagni.

In che momento arriva la partita contro l'Inter?

"Affrontiamo i nerazzurri in un momento particolare per noi a livello di risultati, ma siamo convinti che davanti al nostro pubblico faremo una grandissima gara".

Affrontare una squadra in corsa per il primo posto può dare maggiori stimoli a una Lazio che lo scorso anno in casa ha vinto quasi tutti i big match?

"Avremo di fronte la squadra più forte del campionato, per questo per portare a casa punti servirà la nostra massima prestazione, dovremo essere semplicemente perfetti".

Lo stop della Champions League fino a febbraio è anche una spinta in più a livello mentale per trovare quella continuità mancata finora in campionato?

"Sicuramente è una competizione che porta via tante energie fisiche e mentali, però dobbiamo restare concentrati partita dopo partita: sono sicuro che la pausa della Champions League ci darà una grande mano a migliorare in campionato".

Zaccagni esulta con Casale

È sempre il Real Madrid la squadra che sogni di affrontare?

"Sarebbe bellissimo avere la possibilità di affrontare i Blancos e Vinicius, però tutte le squadre presenti agli ottavi di finale sono forti e blasonate. Anche in quel caso servirà essere perfetti".

Hai debuttato in Serie A contro l'Inter nel settembre 2015, ora proprio contro i nerazzurri potresti tagliare le 100 presenze con la maglia della Lazio. Che sensazioni ti lascia questo traguardo?

"Toccare quota 100 partite con questo club è un grande orgoglio. Sono molto felice e spero di poterne collezionare altrettante".

24 gennaio 1947, nasce il mito che non muore più: Chinaglia, eterna icona del calcio romantico
Mihajlovic, Zazzaroni a Ballando: "Non ho mai parlato di malattia, fu colpa del web. Non ho mai superato questo scandalo"