header logo

Anche Ivan Provedel a fine gara è intervenuto in mixed zone per commentare la gara contro il Bayern Monaco e parlare della mancata qualificazione ai quarti. Queste le sue parole.

Un peccato perché fino all'1-0 la partita era stata equilibrata al di là del loro maggior possesso. Abbiamo creato abbastanza, siamo arrivati anche molto vicini al gol, è un peccato che dopo il loro vantaggio non siamo riusciti a fare bene. Inoltre è stato un peccato prendere gol sullo scadere del primo tempo. Riprendere la gara sull'1-0 sarebbe stato diverso, ci sarebbero stati più spazi perché loro avrebbero attaccato di più".

LA SVOLTA

 "Si impara sempre, soprattutto in gare come queste. Il 2-0 ha cambiato l'equilibrio in gara. Anche il loro approccio è stato differente. Sull'1-0 la contesa sarebbe stata in parità nel computo delle due gare e invece poi è stato diverso. Non siamo riusciti poi a mettere la stessa intensità e qualità che ci avrebbe permesso di segnare e quindi alla fine il risultato è giusto".

 

GOL 

 "Sarebbe preferibile prendere gol diversamente, però il calcio è fatto di episodi e bisogna essere bravi e scaltri in queste situazioni. Più il livello è alto e più si arriva al limite come oggi. Riuscendo a limitarli ancora un po' meglio la gara sarebbe andata diversamente. Alla fine è uscito il loro valore maggiore per quello che si è visto".

 CAMPIONATO 

"Vorrei dare una spiegazione per quello che è successo in campionato, perché poi seguirebbe una cura. Semplicemente non stiamo riuscendo in campionato a mettere lo stesso tipo di intensità, di spirito che è quello che è arrivato in Champions e spero vivamente di ritrovarlo da qui alla fine perché comunque anche se la distanza dai primi posti è alta, noi ci crediamo ed è quello che vogliamo fare per arrivare più in alto possibile".

COPPA ITALIA

 "Noi affrontiamo una gara alla volta. Questo i deve portare a partire dalla prossima gara in campionato per cercare di risalire la classifica il più possibile e poi quando affronteremo la Juventus in semifinale di Coppa Italia faremo di tutto per batterla e cercare di alzare un trofeo che non abbiamo fatto ultimamente. Ci servirà tanto inseguire questo obiettivo, però anche in campionato vogliamo risalire e fare molto meglio perché giocare la Champions è una cosa bellissima, che ci può far crescere tanto e vogliamo ripeterci".

12 anni senza Mirko Fersini: il ricordo della società
Lazio, Lulic pronto a tornare: incontro con il ds Fabiani - LE ULTIME