header logo

Il tecnico della Lazio, Maurizio Sarri ha commentato così la sconfitta contro il Genoa ai microfoni di Sky Sport: "Abbiamo fatto dei passi in avanti rispetto a Lecce anche solo nell'atteggiamento. La fase iniziale è stata brutta, eravamo nervosi e timorosi. Dal 20' in poi abbiamo fatto bene. Ci è mancato il guizzo degli attaccanti che ancora non sono in grande condizione. Un passo avanti che non basta. Il risultato mi sembra un po’ bugiardo. Bisogna ancora fare passi avanti, ma l’atteggiamento è giusto".

La condizione della rosa?

"Mi preoccupa il fatto che abbiamo dei giocatori non ancora in condizione. Sono arrivati tutti ad agosto e qualcuno veniva da fuori rosa o da un contratto scaduto e quindi erano due mesi che non si allenavano. Kamada, per fare un esempio, è come un giocatore al 25 di luglio, è chiaro che non può essere in una condizione straordinaria. Ci sono delle situazioni da mettere a posto e in questo momento stiamo un po' pagando. Ma se l'atteggiamento dei ragazzi è quello degli ultimi 70 minuti, lo possiamo mettere a posto".

Cosa è mancato?

"Nei primi 20 minuti abbiamo perso tantissimi palloni in uscita e questo ti porta ad essere un attimo più esposto. Dopo, a livello di distribuzione sotto la linea della palla abbiamo fatto bene. Abbiamo fatto 70 minuti negli ultimi trenta metri degli avversari e l'unico contropiede lo abbiamo preso alla fine. A livello qualitativo i primi 20 minuti sono stati scadenti. E poi secondo me la qualità dei nostri attaccanti è superiore, di solito ci consente di risolvere la partita. Stasera troppo poco abbiamo saltato l'avversario diretto per far diventare redditizio quello che era diventato un assedio".

EDITORIALE - Cronistoria di una Scudetto: Sono le 18:04 del 14 maggio 2000, la Lazio è campione d'Italia
Lazio - Genoa, Luis Alberto: "Non possiamo cadere in depressione. L'arbitro non mi è piaciuto"

Sito di informazione ed approfondimento sulla S.S. Lazio.
Diretto da Franco Capodaglio

Powered by Slyvi