header logo

Mister Maurizio Sarri è intervenuto in conferenza stampa n vista della gara contro l'AZ Alkmaar valida per il ritorno degli ottavi di finale di Conference League. Ecco le sue parole:

Lazio l'unica delle italiane a fare male?

"Vuol dire che siamo peggio delle altre italiane, c'è poco da fare commenti, se mi disturba o meno. Penso che prima di pensare di fare bene in Europa, dobbiamo pensare di fare bene prima in Italia. Parlo per tutte. Il Napoli per esempio è diventato grande in Italia e poi di conseguenza in Europa. La valutazione che farò della squadra a fine anno la farò più su un torneo più lungo. Comunque domani vediamo se riusciremo a passare il turno".

Un'opportunità domani o un passaggio a un'altra gara?

"Se si pensa a un'altra gara si va fuori sicuro. Testa a questa partite, alle altre ci penseremo il giorno dopo. L'unico modo per passare è giocare con motivazione e coinvolgimento".

L'Europa sta condizionando il campionato di tutti?

"Quello è un Napoli che ha perso un campionato a 91 punti, mai successo in Serie A. Un'eccezione. Vediamo i punteggi medi, ho sentito un commento in questi giorni, le squadre in zona Champions non stanno correndo, faccio la proiezione e la quarta avrebbe 71 punti. L'anno scorso la quarta ha chiuso 70 punti. Qualcuno sfida la matematica. La corsa è come l'anno scorso. L'anomalia è il Napoli, in Italia già vissuta, 7-8 anni fa era la Juve a fare questi punti. Il nsotro campionato credo sia competitivo, un po' meno rispetto alla Premier, lì la differenza economica è netta. Per il resto le italiane in Europa fanno comunque bene, l'anno scorso ha vinto la Roma qualcosa, ora 3 possono andare ai quarti di Champions. SI è vinto l'Europeo, anche se pensare che il calcio italiano sia rappresentato dsalla nazionale è difficile. Vedete l'Inghilterra che comunque non vince niente. Vediamo cosa si fa, dai".

Scelte particolari di formazione?

"A eliminazione diretta uno se la gioca sempre, questo non vuol dire che Abbiamo avuto la fortuna di avere pochi infortuni muscolari, in una stagione condizionata dal mondiale assurda che ha compresso i calendari, noi dal 4 giorni giochiamo ogni 3-4 giorni, questo comporta infortuni, decadimenti di qualità e spettacolo di partite, sto parlando di cose che non interessano più a nessuno. Campo indecente, non interessa più nessuno. Sono rimasto l'unico dinosauro che vede queste cose nel calcio. I cambi si faranno in base a quello che vedremo in qyesti giorni e dice il medico, sperando di mandare in campo comunque una formazione competitiva". 

Come stanno Luis Alberto e Milinkovic?

"A Napoli i numeri più elevati di questi anni. Una partita dispendiosa. Luis ha questo episodio, è stato male la notte, il giorno dopo si è ripreso, in allenamento l'ho visto bene. Il virus qualcosa ti toglie, ma in seduta l'ho visto che ha ripreso abbastanza. Milinkovic nelle ultie 5 ne ha fatte solo 3, nell'ultimo periodo ha giocato meno. Di più se vediamo l'intera stagione, non so quale sia la scelta più giusta ora, se vedere il breve o lungo periodo. Milinkovic poi farà anche due partite della Nazionale. Mi viene da ridere, vanno a giocare in un altro continente dopo il Mondiale in Qatar. Ho una grande fortuna di essere vecchio e vicino a smettere".

Immobile come sta?

"No, sono venuto via che Immobile era in clinica. Non so se ci ha parlato il dottore che è qui con noi, ma ancora non so niente".

https://www.youtube.com/watch?v=2XZAfuTm-go
EDITORIALE - Cronistoria di una Scudetto: Sono le 18:04 del 14 maggio 2000, la Lazio è campione d'Italia
AZ Alkmaar - Lazio, il walk around dei biancocelesti - VIDEO & FOTO

Sito di informazione ed approfondimento sulla S.S. Lazio.
Diretto da Franco Capodaglio

Powered by Slyvi