header logo

Il giorno dopo l'addio di Maurizio Sarri alla panchina della Lazio arrivano i primi commenti dei giornalisti. Ai microfoni di TMW è intervenuto Xavier Jacobelli che ha reso onore al gesto del Comandante ed ha puntato il dito nei confronti di Lotito e dei calciatori. 

C’è la dignità e l’orgoglio di un allenatore che ha riportato la Lazio in Champions League e che in questa stagione ha anche battuto, nonostante l’eliminazione, una squadra del calibro del Bayern Monaco. In più ha rinunciato a cinque milioni di euro netti. Onore dunque a Sarri per le dimissioni, che evidentemente ha tratto delle valutazioni decisive dopo le quattro sconfitte consecutive dell’ultimo periodo. Ora i giocatori e la società sono chiamati ad una reazione. A testa alta in ogni caso esce Sarri, mentre non possiamo non sottolineare le scelte che sono state prese dalla società in sede di mercato, estivo prima ed invernale poi. Ora il pallone è nella metà campo di Lotito.

12 anni senza Mirko Fersini: il ricordo della società
Frosinone - Lazio, la designazione arbitrale - I PRECEDENTI