header logo

STADIO FLAMINIO - La Federazione Italiana Rugby ha intenzione di avviare i contatti con il Comune di Roma per la ristrutturazione dell'impianto romano. L'intenzione è quella di farne la casa della nazionale italiana per giocare il 6 Nazioni proprio nello Stadio che vide la prima storica apparizione dell'Italia nella competizione. 

“Nel corso dell’incontro si è discussa la comune volontà del consorzio e della FIR di attivare un tavolo di lavoro congiunto volto a identificare più dettagliatamente le esigenze federali, nonché a definire strategie più idonee ad avviare nel futuro prossimo un processo di rivalorizzazione dello Stadio Flaminio, per oltre dieci anni casa della Nazionale Italiana Rugby negli incontri interni del 6 Nazioni e teatro di alcune indimenticabili imprese degli Azzurri nel Torneo, dall’esordio vittorioso sulla Scozia il 5 febbraio del 2000 alla vittoria del Trofeo Garibaldi contro la Francia nell’ultimo incontro disputato nell’impianto nel marzo 2011”.

A conferma anche le dichiarazioni del Presidente della Federazione Italiana Rugby Innocenti che ha commentato l'indiscrezione.

“Il Flaminio è stato la culla dell’alto livello italiano e una splendida casa per la Nazionale. L’incontro con il Consorzio per la rigenerazione del Parco all’interno del quale sorge lo Stadio è un primo, importantissimo passo di un percorso che confidiamo possa garantire a questo storico impianto il futuro che merita”.

CALCIOMERCATO LAZIO - Valeri smentisce il passaggio in biancoceleste la prossima estate: "Non so niente se ne occupa il mio procuratore..."
Lazio, Fiore su Sarri: "Esonero? Non sono mai favorevole,