header logo

Su Dazn, a fine gara, l'esperto di moviola Marelli ha spiegato tutto ciò che è accaduto in Lazio-Milan. Le sue parole.

RIGORE: 

Questo è l'episodio più facile. Maignan colpisce il pallone prima con la gamba destra, sinistra e poi Castellanos. Prende il pallone e poi va a contrasto col giocatore. Qui non c'è mai rigore. Non poteva fermarsi sul terreno bagnato e neanche smaterializzarsi.

ROSSO A PELLEGRINI: 

Nel momento del contatto con il braccio su Castellanos, di bello ha già dato le spalle. In queste circostanze deve intervenire Sacchi, quarto ufficiale. La decisione corretta era fermare il gioco per il colpo al volto. Pellegrini cerca di coprire il pallone per prendere la Rimessa, Pulisic ruba la sfera non fallosamente e Pellegrini si aggrappa. Il var non può intervenire ma è una negligenza con fallo a favore della Lazio.

HYSAJ SU GIROUD: 

Di Bello estrae il cartellino giallo per imprudenza per gomito sulla testa di Giroud. Il movimento del braccio è sospetto, il terzino ha rischiato. Non c’erano gli estremi per l'interveto del VAR, ma se Di Bello avesse estratto il rosso non avrebbe sbagliato.

ROSSO A MARUSIC: 

Marusic? Non possiamo sapere, sicuramente ha detto qualche parole di troppo a Di Bello. L'intervento era fallo, ma nemmeno da giallo. Sapremo martedì cosa ha detto all’arbitro.

ROSSO A GUENDOUZI: 

Decisamente un errore. Qui doveva intervenire il var per far revocare l’espulsione. Guendouzi è stato espulso per condotta violenta, si attendono due o più giornate di squalifica.

12 anni senza Mirko Fersini: il ricordo della società
Lazio - Milan, Lotito: "Se avessimo continuato la partita saremmo rimasti in 7 e c'era la sconfitta a tavolino"