header logo

Ai microfoni della trasmissione radiofonica “Un giorno da pecora” il Ministro dello sport Andrea Abodi ha parlato della situazione legata agli stadi della Capitale. "Spero che la Roma faccia il suo stadio, se ci fossero le condizioni, perché ne abbiamo bisogno in tutta Italia. Io a Roma non vorrei vedere il Flaminio com’è, spero di vederlo rigenerato".

stadio flaminio in dissesto

Un augurio non proprio disinteressato per via della fede calcistica che Abodi confessa senza alcuna remora. "Sono tifoso della Lazio, vado a vedere le partite in Tribuna Tevere. Grazie Roma? Un inno alla città che ha bisogno di riscoprire sentimenti che ha perso perché stiamo diventando più aridi, ma a Roma è arrivata prima la Lazio".

L'ultima considerazione il Ministro la fa sulla possibilità di sviluppo che l'assegnazione dell'Europeo 2032 potrebbe dare al mondo del calcio. "Europeo 2024? È iniziato un nuovo ciclo, sono convinto che andremo agli Europei e faremo quello che dobbiamo fare. Contro l’Inghilterra mancava qualche giocatore, credo sia stata una scelta opportuna e credo ci siano motivazioni che spiegano il secondo tempo contro l’Inghilterra. Mancini? Le cose si possono fare quasi tutte, la differenza la fanno il tempo e i modi e sulla prima si poteva fare tutti meglio"

EDITORIALE - Cronistoria di una Scudetto: Sono le 18:04 del 14 maggio 2000, la Lazio è campione d'Italia
Caso Scommesse - Barella contro i media: "Siete dei pagliacci, sono stato zitto per troppo tempo. Da oggi..."

Sito di informazione ed approfondimento sulla S.S. Lazio.
Diretto da Franco Capodaglio

Powered by Slyvi