header logo

Sempre a margine dell'incontro in Regione per il 124esimo compleanno della società biancoceleste il Presidente Lotito rispondendo alle domande dei giornalisti presenti ha voluto chiarire quelle che sono voci su un suo presunto passato da tifoso della Roma.

"La storia di Trigoria nasce che mio suocero era amministratore delegato della Roma, mia moglie, e non posso fargliene una colpa, era proprietaria insieme a Sensi della Roma. Da qui nasce la mistificazione".

Il numero uno della Lazio ci ha poi tenuto a precisare quale è il suo "sentiment" nei confronti del club giallorosso. 

"Storace disse che andavo in tribuna stampa a vedere la Roma, come mio suocero poi veniva a vedere la Lazio. Poi lui si è convertito sulla via di Damasco ed è diventato laziale, io per niente. Anzi, in una situazione di questo genere assumo sempre una posizione chiara, di grande rispetto dal punto di vista sportivo, ma di grande differenziazione per quelli che sono i valori del club".

Le parole di Lotito alla Regione Lazio

24 gennaio 1947, nasce il mito che non muore più: Chinaglia, eterna icona del calcio romantico
Lazio, il Comandante Sarri spegne 65 candeline: gli auguri della società