header logo

Bella prova dei biancocelesti che vincono a Prato 37-21 nel quinto turno di ritorno del campionato di Serie A centrando il bonus offensivo.

Una vittoria che conferma l’ottimo momento di forma della formazione di Ruben Riccioli e compagni, che con il successo di oggi agganciano i 70 punti in classifica a punteggio pieno. Una Lazio che con grande maturità porta a casa da questo match il massimo della posta in palio, in una gara difficile e contro un avversario che, come da previsione, si è dimostrato ostico e determinato.

“Sapevamo tutti che la partita sarebbe stata difficile sotto diversi profili - ha dichiarato Stefano Barba - Bravi i tecnici a prepararla tatticamente, perfetti i giicatori nel gestirla. Voglio fare i complimenti a tutti i ragazzi del gruppo seniores perché i risultati sono conseguenza della loro coesione e dello spirito che li anima. Il percorso è ancora lungo ma sono sicuro che i ragazzi continueranno ad allenarsi con la stessa serietà e concentrazione che hanno avuto fino ad oggi e sapranno affrontare le ultime partite ed in particolare i due derby con lo stesso impegno e spirito di gruppo visti oggi a Prato”.

Nel primo tempo, chiuso in vantaggio per 20-7 dai biancocelesti, dopo un primo quarto di gara equilibrato la Lazio teneva saldo il possesso, impostando il proprio gioco nella metà campo dei padroni di casa, chiudendo la prima frazione sopra break mettendo a segno punti pesanti.

Nel secondo tempo dopo aver scavato il solco nel punteggio con la seconda marcatura personale di Leonardo Sodo Migliori i biancocelesti si difendevano ottimamente dalle offensive dei padroni di casa, resistendo e trovando a cinque dal termine la quarta marcatura del match a firma di Matteo Colangeli, anch’esso autore di una doppietta quest’oggi.

Prossimo appuntamento per i biancocelesti domenica 19 marzo in casa contro il Perugia.

 

Cavalieri Union Rugby Prato Sesto – Rugby Lazio 1927 21 a 37 (p.t. 7 a 20)

Cavalieri Union: Castellana, Fattori, Marioni, Magni, Bartali, Puglia, Renzoni, Righini, Zucconi, Dalla Porta, Mardegan, Ciampolini, Rudalli, Giovanchelli, Battisti; a disposizione entrati nella ripresa: Di Leo, Casini, Sansone, Conigli, Marzucchi, Nifo, Nistri Fondi; All. Chiesa

Lazio Rugby 1927: Donato, Santarelli, Sanchez, Cruciani, Sodo, Rodriguez, Beni, Donato, Pilati, Parlatore, Riccioli, Colangeli, Maina, Gisonni, Criach; a disposizione entrati nella ripresa: Hliwa, Corcelli, Tomasini, Cannata, Urbani, Gilligan, Cristoforo, Bonavolontà; All. De Angelis

Marcatori: 2’ meta Colangeli tr Donato D. (0-7), 11’ m. Righini tr Puglia (7-7),  22’ m. Sodo Migliori tr Donato D. (7-14), 31’ cp Donato D. (7-17), 40’ cp Donato D. (7-20); s.t. 4’ m. Sodo Migliori tr Donato D. (7-27), 19’ m. Bartali tr Puglia (14-27), 29’ cp Santarelli (14-30), 35’ m. Colangeli tr Donato D. (14-37), 40’ m. Nifo tr Puglia (37-21)

Arbitro: Meschini di Milano

Cartellini: 22’ giallo Marioni, 56’ giallo Donato D.

Calciatori: Magni 0/1, Puglia 3/3 Santarelli 1/1, Donato D. 6/6
Note: campo in perfette condizioni, 800 spettatori circa
Punti conquistati in classifica: Cavalieri Union 0, Lazio 5
Man of the Match: Fidel Sanchez (Rugby Lazio 1927)

-

Tutte le info su www.laziorugby.it

-

 

EDITORIALE - Cronistoria di una Scudetto: Sono le 18:04 del 14 maggio 2000, la Lazio è campione d'Italia
Lazio, morto l'ex presidente Calleri. Aveva 81 anni

Sito di informazione ed approfondimento sulla S.S. Lazio.
Diretto da Franco Capodaglio

Powered by Slyvi