header logo

Ai microfoni di RadioSei è intervenuto questa mattina l'assessore capitolino ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda Alessandro Onorato che ha fatto luce sulla situazione legata allo Stadio Flaminio ed all'eventualità che l'impianto diventi a tutti gli effetti la casa della Lazio nei prossimi anni. L'assessore ha poi tirato una frecciatina alla famiglia Nervi che nei mesi passati aveva annunciato azioni in forza del vincolo che insisterebbe sulle opere progettate dal loro avo. 

L'intenzione di Lotito

“Con il Presidente Lotito c’è stato un dialogo costante nel corso del mio mandato. Ci sono state delle discussioni, com’è normale che sia. C’è un dato certo: ormai un anno e mezzo fa Lotito ha avuto accesso alla documentazione del Flaminio. Mi sembra che la sua volontà sia chiara, non so quanto l’opinione pubblica l’abbia percepito. Ci sono una serie di incognite da valutare, noi abbiamo anche dei progetti paralleli, ma vogliamo dare priorità alla Lazio perché riteniamo che sia la cosa più giusta. Se la Lazio vorrà fare un investimento, noi saremo a disposizione". 

Polemiche con la famiglia Nervi

"Quello che dice la famiglia Nervi vale come l’opinione di un normale cittadino.”

 

 

Atalanta - Lazio, dove vedere la partita in Tv ed in streaming
Caos Arbitri, va in onda a "Le Iene" l'arbitro anonimo continua ad accusare i vertici dell'AIA: "Dopo il servizio è partita la caccia all'uomo, ma non mi farò avanti perchè rischio la radiazione..."