header logo

CALCIOMERCATO LAZIO - Dai microfoni di Sportitalia è intervenuto l'esperto di mercato Alfredo Pedullà che ha rivelato un retroscena legato alla scorsa sessione. In quel periodo la Lazio era in cerca di un esterno offensivo prima di concludere la trattativa per Isaksen e tra quelli per i quali era stato fatto un sondaggio c'era anche il giocatore del Verona Ngonge. 

Il retroscena

“Converrebbe memorizzare il numero di targa anche di Cyril Ngonge all’interno di una crescita esponenziale del classe 2000 che a Verona sta facendo pentole e coperchi. Ngonge aveva qualche colpo importante, adesso ha trovato la continuità. La scorsa estate poteva essere preso per 10 milioni circa, ci avevano pensato concretamente il Sassuolo (in caso di partenza di Berardi) e il Bologna dopo in sondaggio della Lazio. Adesso l’asticella si è alzata, la valutazione è raddoppiata e può essere un‘occasione per chi, come la Fiorentina, cerca quel tipo di profilo. Il Verona spera di tenerlo a gennaio (magari sacrificando Hien) e a quel punto, se il rendimento fosse questo, il prezzo potrebbe lievitare ulteriormente e i pretendenti arrivare anche dall’estero, compresa la Premier”.

24 gennaio 1947, nasce il mito che non muore più: Chinaglia, eterna icona del calcio romantico
CALCIOMERCATO LAZIO - Schira: "I biancocelesti monitorano un difensore della Salernitana..."