header logo

Dopo i quarti di Coppa Italia, torna la Serie A ed ecco i nostri consigli per la 21a giornata.

PORTIERI

Tra i pali fiducia a Meret: il portiere del Napoli sta vivendo una grande stagione, pochissimi gol subiti e ottimi voti, contro lo Spezia è da mettere per sperare nel nono clean sheet stagionale. SI anche a Di Gregorio: il Monza sta attraversando un grandissimo momento di forma, viene dalla grande vittoria allo stadium, in casa contro la Samp (peggior attacco del campionato) potrebbe arrivare il secondo clean sheet consecutivo. Tra gli sconsigliati abbiamo Tatarusanu: tantissime le critiche ricevute, ma il portiere romeno ha subito 11 gol nelle ultime 3 giornate, veramente troppi per una squadra che soltanto 9 mesi fa si laureava campione d'Italia. Di fronte il Milan avrà i cugini, quindi per la porta meglio virare su altre scelte. NO anche a Consigli: il Sassuolo di fronte ha un'Atalanta in grande spolvero, con 13 gol fatti nelle ultime 3, il rischio di subire una goleada è alto, quindi meglio lasciarlo fuori.

DIFENSORI

Per quanto riguarda il reparto arretrato spazio a Biraghi: il terzino viola non porta bonus dalla 13a giornata, contro il Bologna potrebbe portare buoni voti e vista la possibile esclusione di Jovic, potrebbe essere lui il rigorista. SI anche a Smalling: il centrale giallorosso sta disputando una stagione super, con 3 gol e tantissimi buoni voti, nel match di stasera alle 20,45 (Roma-Empoli) è da schierare. Da lasciare fuori invece Demiral: il centrale ex Juve non gioca titolare dalla 15a, sembra aver perso posizioni nelle gerarchie di Gasp, meglio lasciarlo fuori per evitare il buco. NO anche a Stojanovic, solo un assist e prestazioni non sempre all'altezza, contro la Roma è molto probabile che resti fuori.

CENTROCAMPISTI

A centrocampo consigliato Strefezza: è la grande rivelazione del Lecce di Baroni, 6 gol e grandi prestazioni, a Cremona vuole migliorare il suo bottino e portare il Lecce sempre più lontano dalla zona retrocessione. Spazio anche a Barak: dopo un inizio complicato l'ex Verona sta entrando nei meccanismi di Italiano, le prestazioni sono in crescendo, mancano ancora con costanza i bonus, ma arriveranno. Fuori invece Messias e Paredes: due dei flop di questa stagione, discontinui, pochi bonus e, soprattutto il secondo, poche presenze nell'ultimo periodo; sicuramente da lasciare fuori, optate per altri centrocampisti.

ATTACCANTI

Per quanto riguarda il reparto offensivo spazio a Di Maria: post mondiale, l'argentino sta dimostrando il suo valore, gol e assist con la Dea, uno dei pochi a salvarsi con il Monza, contro la Salernitana dovrebbe ritrovare il posto da titolare dopo essere partito in panchina nei quarti di coppa con la Lazio. SI anche a Beto: 7 gol, 1 assist, 7,15 di fantamedia. Basterebbe questo per metterlo sempre titolare, dopo la scorsa stagione il bomber friulano si sta ripetendo, contro il Torino è pronto a portare altri bonus. NO a Duvan Zapata: uno dei big delle aste iniziali, 1 gol in campionato e tanti problemi fisici, con l'esplosione di Hojlund il suo posto da titolare è sempre più a rischio, con il Sassuolo dovrebbe partire dalla panchina. Fuori anche Barrow, sempre più giù nelle gerarchie di Thiago Motta, nonostante l'infortunio di Arnautovic, il gambiano partirà dalla panchina e Zirkzee sarà il titolare.

A CURA DI FILIPPO MEDICI E DANIELE TELESCA

EDITORIALE - Cronistoria di una Scudetto: Sono le 18:04 del 14 maggio 2000, la Lazio è campione d'Italia
PRIMAVERA - Monopoli - Lazio 0-1: Impresa dei biancocelesti in 10' uomini

Sito di informazione ed approfondimento sulla S.S. Lazio.
Diretto da Franco Capodaglio

Powered by Slyvi