header logo

Mister Sarri subito dopo la fine del match è intervenuto su Dazn per parlare della gara. Queste le sue parole: “Ingenuità? Due gol presi in due minuti è la conseguenza di un secondo tempo scadentissimo, abbiamo avuto la palla 2-3 volte per chiudere la partita ma hanno giocato molto più loro. Abbiamo fatto una fase difensiva ridicola, abbiamo pensato a difendere con soli 4 difensori e questo è inaccettabile. Se fai un secondo tempo passivo come noi, i 3 minuti ci sono per montare a monte la partita. Non abbiamo capito momenti in cui dovevamo palleggiare e tentavamo verticalizzazioni immediate, ho visto passività dentro e fuori la nostra aerea. Male dopo un primo tempo accettabile. La paura che ci sia un pizzico superficialità ce l’ho sempre avuta. Non si può pensare che si frutto di un calo fisico, quindi c’è da lottare con questi fantasmi. Una squadra che smesso di difendere da squadra e tutto va a rotoli. Se fosse preventivabile? Difficilmente, il precampionato lascia il tempo che trova, ne fai una bene perché c’è stati un giorno di scarico e viceversa".

 Maurizio Sarri ha parlato nel post-partita di Lecce-Lazio su Sky.

"Il secondo tempo? La spiegazione è la stessa dell’anno scorso, è stata la stessa partita. Ed è un brutto segnale: vuol dire che non cresciamo mai. Abbiamo preso gol al 40′ e abbiamo avuto due-tre palloni per il 2-0 ma è altrettanto vero che nel secondo tempo hanno giocato solo loro. Un brutto secondo tempo, da valutare perché sono errori del passato e se si ripetono è problematicoIl calendario con i tre big match in trasferta? Non ho sospetti, ho dei numeri: è una possibilità che può succedere nello 0.4% dei casi, tutte e tre in trasferta può succedere nello 0.18% dei casi. Quindi al 99.8% non è causale: chi deve mettere i paletti al computer ha sbagliato qualcosa. Non è casuale, è un errore umano. Nel secondo tempo i difensori sono andati in difficoltà perché sono gli unici che facevano la fase difensiva. L’atteggiamento del secondo tempo non è accettabile. La rosa? Ce lo dirà il campo, d’estate i giocatori son tutti forti. Poi iniziano le partite… i prossimi mesi ci diranno se i calciatori che abbiamo saranno di livello qualitativamente e numericamente".

EDITORIALE - Cronistoria di una Scudetto: Sono le 18:04 del 14 maggio 2000, la Lazio è campione d'Italia
MIXED ZONE - Lecce - Lazio, Immobile: "Commettiamo gli stessi errori. L'assenza di Milinkovic..." - VIDEO

Sito di informazione ed approfondimento sulla S.S. Lazio.
Diretto da Franco Capodaglio

Powered by Slyvi