header logo

LE PAGELLE DI TORINO - LAZIO

Provdel: 6,5

Nel primo tempo di assoluta sofferenza fa tutto bene compresa una super parata su Vlasic che mantiene il risultato in parità. Nella ripresa lavoro sporco sui cross ma viene impegnato in parate di ordinaria amministrazione.

Marusic: 6,5

Sulla sinistra tiene a bada Lazaro in maniera agevole, spostato a sinistra soffre Bellanova per 10 minuti per poi prendergli le misure.

Gila: 5

Lotta contro Zapata con grande fisicità e spesso ha la meglio anche nei duelli aerei. Fenomenale nei recuperi in velocità meriterebbe un voto certamente positivo se non commettesse due falli evitabili che gli costano il rosso. Classico caso di Dottor Jekyll e Mister Hyde.

Romagnoli: 7

Gioca una gara da leader difensivo vero in cui soffre l'intraprendenza fisica di Sanabria senza mai fare un passo indietro. Quando la squadra rimane in 10 domina sui palloni alti ed evita ulteriori sofferenze.

Hysaj: 5

Schierato a sinistra soffre le pene dell'inferno con Bellanova non riuscendo mai a trovare le contromisure per arginare la sua velocità. Per questa ragiona Sarri lo toglie dopo 45' minuti in apnea.

Lazzari (dal 46'): 6,5

Il suo ingresso in campo riequilibra la gara dal punto di vista tattico. Tiene a bada Lazaro e quando può alleggerisce la manivra.

Cataldi: 7,5

Gol tanto bello quanto pesante in un momento di estrema difficoltà. Lucido in tutte le fasi di gioco anche quando c'è da soffrire.

Guendouzi: 8

Nel primo tempo tiene in piedi la baracca con la sua forza fisica capace di contrastare anche Zapata. Nella ripresa spacca in due la gara con il gol che è il preludio di una vittoria pesantissima.

Luis Alberto: 6,5

Primo tempo da dimenticare in cui mette in evidenza la mancanza di una brillantezza fisica che in questo momento impoverisce le sue prestazioni. Nella si accende quando serve con due assist al bacio.

Casale (dal 79'): 6,5

Entra bene nel momento della sofferenza e sbroglia un paio di situazioni complicate.

Isaksen: 5,5 

Gara anonima in cui mette in mostra i suoi limiti lontani dallo Stadio Olimpico. Tallonato a uomo da Masina non riesce mai ad andare via in velocità. Nella ripresa non punge anche quando 

Pedro (dal 73'): 6

Corre, lotta e tiene palla qundo può.

Immobile: 5,5

Gara difficile condita da tanti errori che vengono evidenziati da una squadra che non le mette in condizioni di puntare la porta. 

Castellanos (dal 54'): 6,5

Entra per dare un'opportunità in più di gioco sui palloni alti e lo fa con grande applicazione. Manca in zona gol dove non è lucido in un paio di situazioni.

Felipe Anderson: 5

Gioca un primo tempo da terzino in cui prova ad arginare l'intraprendenza di Bellanova senza riuscire. Manca tanti appoggi e dimostra che non è la serata giusta. Nella ripresa aggiusta il tiro e pensa a chiudere gli spazi più che attaccare.

Sarri: 6

Squadra camaleontica che gioca più partite nella partita. Primo tempo di sofferenza in cui solo l'imprecisione del Torino la salva dallo svantaggio. Nella ripresa un uno-due nell'arco di 5 minuti ipoteca la vittoria che viene messa in discussione da una follia di Gila. Piace lo spirito di sofferenza, mentre preoccupante la capacità di subire tantissimo da una squadra non certo a trazione offensiva.

12 anni senza Mirko Fersini: il ricordo della società
Torino - Lazio, Sarri: "Non conosco la classifica e non voglio conoscerla, ma la squadra..." - VIDEO