header logo

Dal ritiro di Auronzo di Cadore è tempo di conferenze stampa e quest'oggi è toccato a Felipe Anderson rispondere alle domande dei giornalisti presenti.

SARRI E LA CRESCITA PERSONALE

"Prima di tornare ero motivato, soprattutto quando ho visto il mister, che ho sempre stimato. Chiede tanto, sempre il 100%, ho fatto un po' di esperienza all'estero, lui tira fuori il massimo da tutti. Abbiamo visto l'evoluzione della squadra, dei giocatori che sono qui da quando c'è lui, crescono in ogni zona del campo e cresciamo come squadra grazie al suo lavoro".

CHAMPIONS LEAGUE CONQUISTATA DA TRASCINATORE

"Il sogno di ogni giocatore in Europa partecipare. L'aiuto di Pedro, la sua esperienza, quelli che l'hanno fatta 3 anni fa conterà tanto. Non si può sbagliare la concentrazione, sarà un piacere giocarla".

VISITA DI LOTITO

"Ci viene a trovare, ci carica al massimo, lui sa tutto, siamo contento che lui sia venuto. Ci carica tanto, è importante, siamo felici di vederlo qui". 

NESSUN NUOVO ACQUISTO

"La questione della maturità del gruppo passa anche da questo. Siamo concentrati sul campo e su ciò che chiede il mister, non abbiamo nemmeno il tempo di parlare d'altro. Stiamo sistemando gli errori fatti negli anni scorsi, stiamo parlando di questo in campo, di come migliorare la sintonia tra di noi. Difficile pensare ad altre cose, ci penserà la società". 

RINNOVO

"Dico che c'è tempo perché qui sto bene, la mia famiglia è felice qui, da quando sono andato via dal Santos questo è il miglior gruppo di cui ho fatto mai parte. Sono felice. Poi sicuramente il presidente ci ha chiamato e ci ha avvertito che la Lazio vuole rinnovare il mio contratto. Ho la mia agente che ne parlerà al momento giusto. Voglio restare? Ancora non c'è stato un incontro, non so i piani della società, ma qui sono felice. Spero che tutto sia risolto". 

PROSSIMA STAGIONE COME MIGLIORARE

"Tantissime cose da migliorare ci sono, il calcio è sempre più intenso, sempre più fisico, dobbiamo adattarci contro le squadre che cambiano moduli. Serve maggiore attenzione sempre, ho sbagliato qualche gol l'anno scorso, curarmi meglio ed essere a disposizione della squadra".

CASTELLANOS ED IL FALSO NUEVE

"Sono contento del suo arrivo, il mister sceglie dove gioco, io provo a fare del mio meglio. Se arriva un compagno che può fare quel ruolo siamo contenti di aiutarlo in tutti i modi, affinché sia in grado di dare del suo meglio". 

RUOLO DA LEADER SENZA MILINKOVIC

"Quando parte uno così si sente la mancanza in tutto, è stato un leader per tanto tempo, si imponeva in campo. Il calcio è così, i giocatori che sono qui sono migliorati, rispetto chi c'è qua, non parlare di quelli che devono arrivare. Sono contento" 

CONTATTI CON L'ARABIA

"Io non giudicherò mai i giocatori che sono andati lì, hanno fatto una scelta personale e sportiva, è difficile dare un giudizio su questo. È diventato un mercato importante, con tanti nomi importanti, sarà interessante partecipare. Ogni anno, da tanto tempo, ci sono dei sondaggi, ma ho già detto che ho rispetto per tutto quello che ho già firmato. Non penso ad altro". 

PRIMA VOLTA IN CHAMPIONS CON LA LAZIO

"Ne parliamo dall'anno scorso, era un nostro obiettivo. Quando abbiamo visto che era quasi raggiunto siamo stati contenti. Cercheremo di fare il nostro meglio, sarà una grande emozione giocarla con la Lazio. Lo volevo da quando sono arrivato, finalmente ce l'ho fatta. Sono molto felice della possibilità". 

VIDEO

https://www.youtube.com/watch?v=teamZZSvVPg
5 luglio 1987, la Lazio del - 9 diventa leggenda: il ricordo della società - VIDEO
Lazio, la promessa di Cancellieri: "Lo scorso anno è stato complicato, quest'anno sarà un'altra storia..." - VIDEO