header logo

Intervenuto in esclusiva ai microfoni di RadioseiErdis Doraci, avvocato di Ciro Immobile, è tornato sull'incidente stradale che ha coinvolto il capitano della Lazio lo scorso 16 aprile. Queste le sue dichiarazioni: "È emerso in modo incontrovertibile quello che era un dubbio. Sin dall’inizio ero convinto che in realtà tutti e due erano in buona fede quando rilasciavano dichiarazioni. Sono convinto della buona fede di Ciro perché l’ho visto subito dopo l’incidente e avevo capito che era passato con il verde. Occupandomi spesso di incidenti stradali, mi capita di avere a che fare con dichiarazioni che lasciano il tempo che trovano. E io vedevo che, anche dall’altro lato, il macchinista insisteva in buona fede che fosse passato col verde. Avevo capito subito che c’era qualcosa che non andava con il semaforo. Il video è incontrovertibile. Parla chiaramente di un malfunzionamento. Ciro è passato con il verde e a questo punto molto probabilmente anche il macchinista. Ecco perché cerano queste dichiarazioni in contrasto da parte di tutti e due. Se il semaforo avesse funzionato, sarebbe stato rosso per uno e verde per l’altro".

IL VIDEO

"Questo video è un elemento in più. Il video è stato girato da un tassista che io non conosco neanche. Sono stato contattato da tante persone che sono capitate in questa disavventura. Il tassista aveva la fortuna di avere la dash cam al contrario degli altri che hanno solo un racconto. Più chiaro cdi così non esiste. La nota del comune di qualche giorno fa è al pari del racconto di Ciro e del macchinista. Abbiamo la certezza che il semaforo non funzionava bene. C’è una prova inconfutabile. Quando non c’è traffico quel semaforo è pericolosissimo. Quando succede un incidente ci sono prove ed argomenti di prove. Se c’è la prova di passare con il verde ha ragione. Poi ci sono gli elementi di prova che sono quelli che non sono esattamente del momento dell’incidente, come il video del tassista. Se ho una linea difensiva che dice che tutte e due che andavano col verde ho un elemento di prova in più. Dimostra che il mio assistito è passato con il verde perché è sostenuto dall’elemento di prova, ovvero il video girato qualche giorno dopo". 

TRAGEDIA SFIORATA

"Menomale che lo stiamo raccontato con questo tenore di curiosità. Poteva essere davvero una tragedia. Ciro ha dato la sua versione e ha scelto di andare dalla polizia locale e non di essere ascoltato presso la sua abitazione come ogni cittadino che sta male. Mi disse che voleva mettersi a disposizione e così ha fatto. Ciro quando è successo l’incidente non era distratto. Immediatamente ha svoltato a sinistra e ha limitato di danni. Un conto è prendere il tram nella parte centrale dove i passeggeri sono senza cintura. La sua reazione è stata determinante. La sua macchina invece ha protetto lui e le sue figlie. Ciro non ha sposato il tram. Il tram era già in movimento. Anche se ci finiva una Smart lo avrebbe spostato dalle rotaie. Grazie a Dio che stiamo parlando di lieto fine al livello fisico".

EDITORIALE - Cronistoria di una Scudetto: Sono le 18:04 del 14 maggio 2000, la Lazio è campione d'Italia
Lazio - Sassuolo, le prime immagini dallo Stadio Olimpico - FOTO & VIDEO

Sito di informazione ed approfondimento sulla S.S. Lazio.
Diretto da Franco Capodaglio

Powered by Slyvi