header logo

Verrebbe da dire il solito Josè Mourinho che questo pomeriggio nella conferenza stampa di presentazione della gara della sua Roma contro il Sassuolo ha preso di mira il direttore di gara Marcenaro, il Var Di Bello ed anche il capitano degli emiliani Berardi. 

Le preoccupazioni arbitrali

“Sono onesto e dico che mi preoccupa l’arbitro, lo abbiamo avuto 3 volte come quarto arbitro e la sensazione è che non penso abbia la stabilità emozionale per partite di questo livello, la gente guarda e vede Sassuolo-Roma non è solo Sassuolo-Roma perché noi stiamo a 3 punti dalla Champions League, è una partita super importante per noi. Non mi lascia tranquillo il profilo dell’arbitro e il VAR (Di Bello), con lui abbiamo avuto spesso sfortuna, non abbiamo accettato sempre un determinato profilo di lavoro". 

Mourinho in conferenza stampa dopo il derby

Berardi

"Poi mi dispiace perché c’è Berardi che è un giocatore fantastico, lo amo, ma bisogna avere rispetto per gli avversari, e per il gioco, è troppo quello che fa per prendere in giro tutti, per prendere i gialli, rigori inesistenti, doppi giallo. E' troppo, lo amo e lo odio, quel profilo di comportamento in campo non mi piace, se fosse un mio giocatore avrebbe problemi con me perché non mi piacerebbe per niente. Domani con l'arbitro Marcenaro Mancini prenderà un giallo dopo 10' per un fallo su Berardi e non giocherà con la Fiorentina, ma andiamo avanti con forza".

24 gennaio 1947, nasce il mito che non muore più: Chinaglia, eterna icona del calcio romantico
Lazio - Cagliari, omaggio dello Stadio Olimpico a Tommaso Maestrelli prima della partita