header logo

E' rimasto anche ieri fuori rosa Matias Vecino che da lunedì scorso si allena in solitaria dopo lo screzio avuto con lo staff tecnico biancoceleste. Sarri in conferenza stampa dopo la vittoria contro il Genoa in Coppa Italia aveva detto che ci sarebbero stati i margini per un reintegro, ma che ci sarebbe voluto del tempo. Alla viglia della sfida contro il Verona però le speranze di rivedere Vecino nella lista dei convocati sono poche anche perchè il tecnico biancoceleste avrebbe dettato le condizioni affinché questo avvenga.

vecino abbracciato da castellanos dopo il gol contro l'Atalanta

Le condizioni di Sarri

Dalle pagine del Messaggero, infatti, emerge come Sarri avrebbe chiesto come condizione principale per il reintegro la presentazione delle scuse da parte di Vecino. Ad oggi questa cosa non è ancora avvenuta e per questo motivo e probabile che l'uruguagio venga tenuto fuori dalla lista dei convocati per Verona a meno che nelle ultime ore non sia avvenuto un chiarimento. 

Calciomercato

A gennaio però la situazione potrebbe di nuovo cambiare visto che già in estate Vecino era stato in procinto di lasciare la Lazio per approdare in Turchia al Galatasaray. In quel caso fu proprio Sarri a stoppare la trattativa trattenendo a Formello il calciatore. Dopo soli 3 mesi le cose sembrano essere diametralmente cambiate con il feeling tra allenatore e calciatore che sembra essere scemato. 

24 gennaio 1947, nasce il mito che non muore più: Chinaglia, eterna icona del calcio romantico
Verona - Lazio, quando ci sarà la conferenza stampa di Baroni - IL COMUNICATO