header logo

Ai microfoni di Radio Rai, del TG1 e del canale youtube degli azzurri ha parlato il nuovo capitano della Nazionale Ciro Immobile che ha presentato la sfida contro la Macedonia del Nord ed il nuovo corso legato a Luciano Spalletti.

CAPITANO DELLA NAZIONALE

"Ci si aspetta tanto da me, dentro e fuori dal campo. Gli ho detto che è una grossa responsabilità perché rappresento tutti e che per me andava bene".

ARABIA

"l no all'Arabia Saudita? Sì, volevo continuare a vivere determinate emozioni con questa maglia, poter dimostrare di essere ancora in grado di dare tanto e con l'Europeo davanti tocca farlo subito".

A Radio Rai poi ha poi parlato di nuovo dell'essere il nuovo capitano della nazionale "Vent’anni fa da giocatore adolescente speravo di giocare in azzurro, ma diventare capitano della Nazionale era proprio un sogno fantastico. Ora si è realizzato cerco di tenermi stretto questo posto con l’aiuto dei compagni, perché è grazie anche a loro che ho avuto questa nomina, hanno visto in me quello che posso dare quindi sono molto felice".

LA MACEDONIA DEL NORD

"Quella è stata la sconfitta più dolorosa e bruciante della mia carriera. Anche più di quella con la Svezia, perché venivamo da un momento bellissimo e da forti gioie e emozioni condivise tutte insieme e probabilmente quello ci ha spezzato un po’ le gambe, perché sicuramente non ce l’aspettavamo. Eravamo troppo frenetici troppo vogliosi di raggiungere subito il risultato e questo purtroppo non ha pagato".

TERRENO DI GIOCO

"Lo sappiamo, il mister ce ne ha parlato. Ci sono arrivate delle immagini che lo dimostrano, però faremo il possibile per superare anche questa difficoltà".

VIDEO

https://www.youtube.com/watch?v=XRgZ5yloP2Y
12 anni senza Mirko Fersini: il ricordo della società
Lazio, Sepe: "Posso essere d'aiuto alla squadra e su Provedel..." - VIDEO