header logo

CALCIOMERCATO LAZIO - Si stava per materializzare nella giornata di ieri una delle operazioni di mercato più grosse dell'era Lotito. I dirigenti biancocelesti Calveri e Fabiani a Torino nella sede della Juventus per chiudere gli ultimi dettagli per Pellegrini ed intavolare una trattativa per Rovella. Sembrava tutto definito nelle formule (diritto con obbligo di riscatto per entrambi) e negli accordi con i calciatori quando poi si è passati alle cifre. La richiesta della Juventus per Rovella ha spiazzato i dirigenti biancocelesti che valutano il calciatore 15 milioni di euro e la richiesta di un ulteriore sconto per Pellegrini hanno portato ad un nulla di fatto. Scintille tra Lotito collegato telefonicamente ed i dirigenti bianconeri che non hanno gradito il voler cambiare le carte in tavola nella trattativa per Pellegrini. Di fatto però la Lazio rivendica una valutazione esagerata per il centrocampista ed il fatto che in un colpo solo la Juventus potrebbe risolversi due situazioni complesse aggiustando il bilancio e potendo anche reinvestire sul mercato. Un gioco delle parti che porterà a nuovi colloqui nelle prossime ore visto che un'operazione del genere andrebbe incontro all'esigenze dei due club.

12 anni senza Mirko Fersini: il ricordo della società
Lazio, Matteo Materazzi sul futuro di Radu: "Ho parlato con Lotito, Stefan non ha preclusioni per ogni tipo di ruolo..."