header logo

Si è tenuto quest'oggi l'incontro presso l'Istituto M. G. Rossello all'interno dell'iniziativa “La Lazio nelle scuole”. Ad intervenire è stato il centrocampista Nicolò Rovella che ha parlato con gli alunni di temi molto importanti.

“È stata una mattinata molto bella, non me l'aspettavo così. Mi rivedo in questi ragazzi e mi sarebbe piaciuto anche a me vivere una giornata così”.

Al termine della visita Rovella ha risposto alle domande dei cronisti presenti sul momento della Lazio.

Come uscire dalla crisi?

"Con il duro lavoro! Lunedì abbiamo parlato con il mister e abbiamo iniziato a preparare la prossima partita. Solo così ne usciremo: mettendo in ogni allenamento sempre più voglia e determinazione. I risultati arriveranno, anche perché prima di questi ultimi due negativi venivamo da una bella serie di vittorie. Ripartiamo da sabato contro il Cagliari e poi penseremo al Bayern. Sicuramente il prossimo mese sarà importante. Più ci avviciniamo alla fine della stagione, più aumenta l'importanza delle partite. Ora ci aspettano due gare importanti, poi ce ne saranno altre. Pensiamo partita per partita".

Parole di Sarri

"Cosa ci ha chiesto Sarri? Il mister è sempre stato chiaro e noi lo abbiamo sempre seguito. Dobbiamo fare quello che ci chiede ed essere più determinati e abbiamo a farlo iniziato già da lunedì. Io credo di dover migliorare ancora su tante cose. Sono in un momento in cui mi sento bene, spero di andare sempre più in alto e migliorare nella fase offensiva. Ci sto provando in settimana parlando e lavorando con il mister. 

Spogliatoio contro Sarri?

"Lo spogliatoio della Lazio è sempre stato unito, remiamo dalla stessa parte. Le voci che circolano sono infondate".

12 anni senza Mirko Fersini: il ricordo della società
Torino - Lazio, al via la vendita dei biglietti del settore ospiti - TUTTE LE INFO