header logo

LE PAGELLE DI LAZIO - BOLOGNA

Provedel: 4,5

Confeziona la frittata insieme a Luis Alberto che porta al pareggio del Bologna. Errore marchiano e decisamente evitabile  

Lazzari: 6

Nel primo tempo spinge con grande continuità senza però mai trovare il pertugio giusto per fare male alla difesa avversaria. Rimane più guardingo nel secondo tempo senza però mai andare in affanno.

Pellegrini (dal 77'): 5

Pochi minuti in cui dimostra di non essere in condizione nei quali commette diversi errori.

Gila: 7

Tiene in piedi il reparto difensivo che dopo l'uscita di Patric che lo responsabilizza come dominante. Lotta su ogni pallone ed è uno dei pochi che nella ripresa ci crede. Gladiatore.

Patric: sv

Se ci fosse lotteria per a sfortuna oggi vincerebbe i primi 3 premi. Il suo ritorno in campo da titolare dura 10' minuti. Esce per via di un infortunio. 

Casale (dal 10'): 5,5

Torna in campo dopo tanta panchina e lo fa all'improvviso. Gestisce bene la gara fino al gol vittoria del Bologna in cui lascia troppo spazio a Zirkzee. 

Marusic: 5 

Il peggiore della linea difensiva perchè sia a destra che a sinistra soffre le pene dell'inferno anche nel primo tempo in cui la Lazio sembra essere in palla. Appena spostato a destra commette l'errore decisivo che da il via all'azione del gol vittoria del Bologna.

Cataldi: 6 

Gestisce bene il primo tempo in cui è ovunque nel quale tampona e riparte con grande qualità. Prevedibile il calo nella ripresa in cui però riesce con il mestiere a non demeritare.

Guendouzi: 6,5

Uno dei pochi che ha birra in corpo e si vede per tutto l'arco della gara. Si danna l'anima per cercare di pressare i dirimpettai del Bologna e lo fa con grandi risultati nel primo tempo. Nonostante la squadra cali drasticamente nella ripresa è uno dei pochi che non va mai in affanno.

Luis Alberto: 4,5

Latita per tutto il primo tempo in cui però la squadra non ne risente. Si materializza per la prima volta al 39' minuto scaricando un pallone killer per Provedel che determina il pareggio del Bologna. Nella ripresa non si vede quasi mai ed il suo cambio sembra tardivo.

Kamada (dal 77'): 5,5

Impalpabile nei minuti finali in cui servirebbe più grinta.

Isaksen: 7,5

Gioca un primo tempo scintillante dove dai suoi piedi nascono 3 nitide occasioni per la Lazio. In una di queste riesce a segnare il suo secondo gol in stagione, mentre solo il palo gli nega la gioia della doppietta. Cala alla distanza.

Pedro (dal 64'): 5

Altra gara di basso profilo in cui mette in evidenza una brillantezza ormai svanita. 

Immobile: 7

Segna un gol dei suoi che solo il Var gli annulla per un fuorigioco millimetrico. E' tanto altruista quanto preciso nell'assist che porta alla rete di Isaksen e da tutto fino a che rimane in campo. 

Castellanos (dal 64'): 5

Non riesce a tenere alta la squadra andando a cozzare contro i difensori del Bologna. Avrebbe una palla invitante per battere a rete, ma il controllo è impreciso e si lascia chiudere lo spazio dal portiere del Bologna.

Felipe Anderson: 5,5

Va ad intermittenza perchè sembra gestire le forze sapendo della situazione di grave difficoltà della squadra. Non riesce però mai a trovare lo spazio giusto per fare male.

Sarri: 5,5

Le condizioni della squadra sono critiche perchè tra infortuni e squalificati mancano diverse pedine e le sue scelte sono obbligate. La squadra però gioca un primo tempo straordinario in cui meriterebbe come minimo il doppio vantaggio. Il pasticcio di Provedel e Luis Alberto però mette la gara in salita e nella ripresa emergono le fatiche della Champions League.

12 anni senza Mirko Fersini: il ricordo della società
Lazio - Bologna, Cataldi: "Ci dobbiamo buttare sul campionato e speriamo che..."