fbpx

ESCLUSIVA – Ernesto Calisti: “Quel giorno che entrai in campo per marcare Maradona. Alla fine anche lui si complimentò, è stato un momento indimenticabile”

Il 14 ottobre del 1984 la Lazio di Juan Carlos Lorenzo, da poco subentrato a Paolo Carosi come allenatore dei biancocelesti, affronta, allo Stadio Olimpico, il Napoli di Diego Armando Maradona, appena giunto nella squadra partenopea. La Lazio gioca bene e si porta anche in vantaggio, al 35′, con  Vincenzo D’Amico. Nel

Leggi il seguito

ESCLUSIVA – Massimo Barchiesi: “Su Immobile dette cose assurde. In Champions mi piacerebbe…”

Abbiamo avuto il piacere di ascoltare le opinioni di Massimo Barchiesi, una delle voci principali di “Tutto il calcio minuto per minuto”, che martedì scorso ci ha raccontato il successo europeo dei biancocelesti contro i russi dello Zenit. Il radiocronista RAI, che commenterà anche il match di domenica tra Lazio

Leggi il seguito

ESCLUSIVA – Francesco Repice: “A Crotone non sarà una trasferta facile per la Lazio. Mi aspetto che Luis Alberto parta dall’inizio”. E sullo scudetto…

Alla vigilia di Crotone-Lazio abbiamo raccolto le impressioni di Francesco Repice, voce principe di “Tutto il Calcio Minuto per Minuto“, storica trasmissione radiofonica di Radio Rai. Repice, nato in Calabria ma formatosi nella Capitale dove tuttora vive, appartiene a quella generazione di giornalisti cresciuta con il mito dei vari Ciotti

Leggi il seguito

ESCLUSIVA – Bruno Giordano: “Lazio-Juve mi incuriosisce sotto vari aspetti. La squadra biancoceleste è stata la mia vita”

“Bruno Giordano è stato il calciatore italiano più forte con cui ho giocato. In un Napoli-Lazio, ad ogni calcio d’angolo mi avvicinavo e gli dicevo: ‘Bruno, devi venire a Napoli’. Lui mi rispondeva: ‘Sei matto, se me ne vado da qui mi uccidono’. Parole di Diego Armando Maradona, sempre prodigo di

Leggi il seguito

ESCLUSIVA – Vincenzo D’Amico: “Contro il Torino sarà importante esibire lo stesso spirito di Bruges. Confido molto nelle capacità di Inzaghi. ” E su quella stagione in maglia granata…

Versare Vincenzo D’Amico in un solo articolo è come ridurre il mare a una goccia d’acqua. Ad impedirlo, del resto, è il suo corposo curriculum con l’aquila sul petto, tre lustri (scusate se è poco…) inframmezzati solo dalla breve parentesi a Torino. D’Amico è la bandiera che non si ammaina,

Leggi il seguito