header logo

Si torna subito in campo dopo le coppe europee, questa sera saranno Torino e Lecce alle 19 ad aprire le danze. Ecco i nostri consigli ruolo per ruolo 

PORTIERI

Tra i pali spazio a Carnesecchi: il portiere della dea è ormai il titolare a tutti gli effetti con Musso sceso nelle gerarchie, contro un Sassuolo in difficoltà può portare un clean sheet che manca da due partite. SI anche a Sommer: miglior portiere per rendimento, contro la Salernitana vuole continuare a regalare porte inviolate ai suoi fantallenatori. NO a Turati: contro una Roma rinata e in piena corsa Champions, sarebbe meglio non rischiare, il Frosinone viene dai 5 gol presi a Firenze. Fuori anche Consigli, al Gewiss contro la dea meglio lasciarlo fuori, la squadra di Gasp sta in un momento di forma eccezionale.

DIFENSORI

Per quanto riguarda il reparto arretrato consigliamo Carlos Augusto: dovrebbe scendere lui in campo al posto di Dimarco, puó fare bene. SÌ anche a Faraoni: non è sceso in campo la scorsa giornata, contro l’Empoli invece è lui il favorito sulla fascia destra, può fare bene e chissà magari portare anche qualche bonus dopo l’assist all’esordio in maglia Viola. NO a Izzo e Zanoli, visti i match le insufficienze potrebbero essere anche gravi.

CENTROCAMPISTI

Per quanto riguarda il centrocampo, spazio a Loftus-Cheek: viene dalla doppietta in Europa League e da grandi prestazioni in campionato, a Monza può portare altri bonus per rilanciare il Milan in ottica secondo posto. SÌ anche a El Shaarawy: il Faraone è rinato con de Rossi, gioca al suo ruolo naturale e in queste prime uscite sta facendo molto bene, è assolutamente schierabile. NO a Linetty e Boloca, entrambi a rischio panchina, l’SV è un pericolo concreto.

ATTACCANTI

Per quanto riguarda il reparto offensivo, SI a Thuram: 9 gol e 6 assist, fin qui una sentenza, contro la Salernitana può arrivare in doppia cifra, non può non essere messo. SÌ anche a Belotti: il Gallo è tornato a cantare contro il Frosinone, vuole sfruttare questa opportunità per diventare il titolare a tutti gli effetti, nel derby toscano può fare bene. NO a Petagna e Success, ormai scesi nelle gerarchie, entrambi giocheranno col contagocce da qui a fine anno.

12 anni senza Mirko Fersini: il ricordo della società
Lazio, Provedel ritorno sul gol contro l'Atletico Madrid: "La gioia più bella è stata..." - VIDEO