header logo

Mancano poche ore alla sfida tra Lazio ed Inter valevole per la semifinale della Supercoppa Italia i due tecnici Sarri ed Inzaghi sono alle prese con gli ultimi dubbi sulla formazione da schierare dal primo minuto.

 

Sarri con il dubbio Rovella

In casa biancoceleste Sarri incrocia le dita per Rovella che questa mattina ha terminato anzitempo l'allenamento di rifinitura. Un colpo al piede destro durante le fasi di riscaldamento con Felipe Anderson lo ha costretto ad interrompere a sessione. Al momento non trapelano notizie i casa biancoceleste, ma la presenza dell'ex Monza è assolutamente da mettere in dubbio. Per il resto il tecnico biancoceleste conta di recuperare Patric che rimane in lizza con Gila per la maglia da titolare al fianco di Romagnoli. Sono in ballottaggio anche Lazzari e Pellegrini per un ruolo da terzino. Difficile ipotizzare la presenza di Luis Alberto dal 1' minuto per via della sua precaria condizione fisica ed al suo posto soi candida Vecino per una maglia da titolare. In avanti invece Felipe Anderson potrebbe partire dal 1' minuto con Immobile pronto a subentrare a gara in corso anche in vista dei possibili calci di rigore.

Inzaghi va con i titolarissimi

In casa nerazzurra Simone Inzaghi si affiderà ai titolarissimi senza snobbare gli avversari. L'unico dubbio è sulla linea difensiva dove la presenza della coppia Acerbi - Bastoni viene insidiata da Bisseck. In avanti confermata la coppia Lautaro Martinez - Thuram.

Le probabili formazioni

Lazio (4-3-3): Provedel, Lazzari, Patric, Romagnoli, Marusic, Cataldi, Guendouzi, Vecino, Isaksen, Felipe Anderson, Zaccagni All.: Sarri

Inter (3-5-2): Sommer, Pavard, Acerbi, Bastoni, Dumpries, Dumpries, Mkhitaryan, Calhanoglu, Barella, Di Marco, Lautaro Martinez, Thuram All. Inzahi

La conferenza stampa di Sarri

24 gennaio 1947, nasce il mito che non muore più: Chinaglia, eterna icona del calcio romantico
Supercoppa Italiana, Rovella: "Spero di giocare altre partite come questa con la Lazio. Derby? Lo sentivo più dei miei amici..." - VIDEO