header logo

Nell'ultima puntata di Pressing su Italia 1 è andato in scena un confronto molto forte tra il direttore del Corriere dello Sport Ivan Zazzaroni ed il giornalista Riccardo Trevisani con argomento José Mourinho. Parole forti sono volate tra i due in un confronto che definire acceso è poco. Zazzaroni ha difeso a spada tratta lo Special One mentre Trevisani lo attaccava per lo scarso rendimento alla Roma.

ZAZZARONI

“Mourinho? Bisogna fare le analisi per capire le cose. Fra nove mesi saluterà la compagnia, saremo tutti contenti - tranne il sottoscritto - i tifosi…per cui non preoccupatevi. Finirà magari con un trofeo, portando la squadra al quarto posto, poi saluti e baci, arrivederci e grazie. Non preoccupatevi per il suo destino, non ci sta pensando per niente, anzi. È chiaro che ha una squadra piena di problemi, con un mercato assurdo, giocatori arrivati il 16 di agosto, Lukaku arrivato il 30. Ritiro fatto con Matic e Ibanez partiti il giorno dopo. Molti infortunati e con uno storico per alcuni giocatori di infortuni pazzesco (…). Gli uccellacci non aspettano altro che Mourinho perda una partita per dire che è finito. Volevo ricordare che al Tottenham li portò in finale, sarà stata anche la Carabao Cup, però…al Manchester United ha vinto una Europa League. Purtroppo da fastidio, lo capisco perfettamente e mi dispiace che dia fastidio (…). Arriverà Conte? Scordatevelo, perché Conte una squadra del genere non la prende neanche a mano”

TREVISANI

Mourinho non ha mai aggiustato la Roma in campionato. La Roma sono due anni che fa 60 punti che è un rendimento che può fa il Sassuolo l’anno che va bene. Adesso ci sono Dybala e Lukaku davanti, vediamo quante partite giocheranno”

ZAZZARONI

Mourinho è una pippa! Riccardo è una pippa Mourinho. Siete voi che capite tutto. Mourinho è una pippa, ha vinto perché ha culo. Mica per altro. È una pippa, ha 60 anni è morto. Ma ragazzi, io sento delle cazzate di proporzioni assurde. Ma hai visto la squadra? Hai visto com’è stata costruita negli ultimi due anni? Sai che hanno il settlement agreement? (…)”.

TREVISANI

Lo sai che hanno Lukaku e Dybala davanti e che ce l’hanno in pochi?”

ZAZZARONI

Riccardo, Dybala non lo voleva nessuno, l’hanno preso a zero! Lukaku non lo voleva nessuno, lo avete detto voi. Io sono calmissimo”.

TREVISANI

Quindi sono scarsi Lukaku e Dybala”.

ZAZZARONI

 “Non sono per niente scarsi. Lukaku ha fatto 10 minuti, sembrava un fenomeno e ha giocato 10 minuti. Capisco il pregiudizio tipo Allegri è una pippa, Mourinho è una pippa, De Zerbi è un fenomeno. Va benissimo così e andiamo avanti così che ci divertiamo".

EDITORIALE - Cronistoria di una Scudetto: Sono le 18:04 del 14 maggio 2000, la Lazio è campione d'Italia
Lazio, orgoglio Immobile: il bomber diventa il capitano della Nazionale targata Spalletti

Sito di informazione ed approfondimento sulla S.S. Lazio.
Diretto da Franco Capodaglio

Powered by Slyvi