header logo

Alla viglia della sfida tra Empoli e Lazio è intervenuto in conferenza stampa il tecnico dei toscani Aurelio Andreazzoli che ha presentato la sfida contro i biancocelesti. 

La gara contro il Torino

"Ci avevo visto giusto, siamo stati imprecisi sotto l'aspetto tecnico. Il Torino ci ha messo del suo, ma noi siamo stati troppi sporchi. Alla fine il confronto è stato quasi pari e questo non ci può rallegrare, perché l'ho considerata come un'occasione persa anche se avevamo davanti una squadra di livello superiore. Potevamo eliminare questo aspetto generale".

Calci piazzati

"Questo è un aspetto importante ma non sono soddisfatto, anche se ci sono situazioni in crescita. Dobbiamo fare di più, interpretare con più personalità le cose. Purtroppo gli episodi ci sono andati contro. Dobbiamo migliorare". 

Baldanzi e Caputo 

"Baldanzi può avere più minuti nelle gambe, è vivace, è vispo e allegro e questo mi conforta. Non ci sarà Caputo, non vogliamo rischiare perché non lo riteniamo pronto a giocare". 

Gyasi 

"Sarà la sua gara domani? Sì, lui può fare un po' di tutto. Ha sempre il sorriso sulla bocca, può fare tutto. Poi è chiaro che ognuno ha le sue caratteristiche". 

Calciomercato 

Il confronto ce lo abbiamo quotidianamente, a volte parliamo anche troppo, ma è il nostro lavoro. Parliamo del futuro ma sarà è la società a intervenire, io posso dire la mia sotto l'aspetto tecnico ma il mio compito è far emergere le qualità di quelli che mi mettono a disposizione” .

empoli lazio schierate a centrocampo nella scorsa stagione

La Lazio

"Nell'ultima partita hanno giocato ottimamente, come ha detto giustamente Sarri, la squadra ha fatto molto bene al cospetto di una formazione forte. Se leggo la loro rosa mi impressiono, sulla qualità e sulla possibilità di scelte. Poi c'è l'impronta dell'allenatore che è sempre la solita, poi a volte le squadre si esprimono meglio o peggio, ma l'impronta rimane". 

REGALO DA BABBO NATALE 

"Cosa chiede a Babbo Natale? A me interessa la salute, prima di tutto. Credo sia la prima cosa, andare a letto sereni è il migliore regalo ma spesso ce ne dimentichiamo e diamo importanza a cose inconsistenti". 

100 PANCHINE CON L'EMPOLI 

“Mi fa piacere, ne sono onorato. Io sto bene, credo che lo sarò anche in futuro. Lo stare bene per tutti significa trovare quell'obiettivo, che è la salvezza, che andiamo ricercando sempre. Cerchiamo l'aiuto di tutti, è una scalata che altrimenti è difficile fare da soli”.

24 gennaio 1947, nasce il mito che non muore più: Chinaglia, eterna icona del calcio romantico
FORMELLO - Sarri rischia di perdere un big per la sfida contro l'Empoli