header logo

Al termine della deludente partita contro la Salernitana in cui la Lazio è uscita sconfitta ha parlato ai microfoni di Lazio Style Channel  Danilo Cataldi: "È mancato chiudere la partita, una volta sbloccata va chiusa. Nel primo tempo siamo stati in partita, ma nel secondo tempo non siamo rientrati bene. Abbiamo subito la partita, abbiamo cambiato modo di giocare e alla fine l’abbiamo pagato".

CHAMPIONS

 "Si riparte dal dentro fuori di martedì in Champions. Dobbiamo cambiare marcia. Queste prestazioni non bastano contro nessun avversario. Dobbiamo fare qualcosa in più visto che poi vai ad affrontare squadre che hanno chiari i propri obiettivi. Se non si vincono queste partite l’anno prossimo in Champions non si va. E siccome vogliamo giocarla sia per noi che la società bisogna rimettersi in riga". 

IL MOMENTO

 "Non so perché siamo così poco pericolosi e fragili. Prendiamo gol alla prima occasione concessa o al primo cross o calcio piazzato. È un momento delicato, ma dobbiamo resettare al più presto e pensare a martedì".

 

24 gennaio 1947, nasce il mito che non muore più: Chinaglia, eterna icona del calcio romantico
CONFERENZA STAMPA - Salernitana - Lazio, Inzaghi: "Ci voleva questa vittoria. Quel rigore poteva ammazzare chiunque..." - VIDEO