header logo

In occasione della presentazione del Docufilm su Marcello Lippi “Adesso Vinco Io” abbiamo intervistato in esclusiva l'ex tecnico della Juventus e della Nazionale italiana Campione del Mondo nel 2006 e l'ex Direttore Sportivo della Juventus Luciano Moggi. 

Che emozione è la presentazione di questo docufilm?

Lippi: “E' una cosa molto bella perchè ripercorre tutti i successi che ho avuto nella mia carriera con la Juvetus e con la Nazionale”.

Che periodo è stato quello vissuto insieme a Marcello Lippi?

Moggi: “E' stato un periodo eccezionale perchè Marcello è stato un lavoratore e conosceva il calcio nel migliore dei modi. Io l'ho visto lavorare quando era a Napoli e poi l'ho preso e portato a Torino perchè mi piaceva il modo come approcciava alla partita. Lui era oltre che un buon allenatore anche uno psicologo perchè entrava nella testa dei giocatori grazie al suo carisma. E' questo quello che mi è piaciuto di Lippi che lo ha portato poi a vincere il Campionato del Mondo”. 

La grandezza di Lippi è che i suoi ex giocatori sono venuti ad omaggiarla?

Lippi: “Questa è stata una sorpresa bellissima nel rivedere tutti i giocatori che hanno costruito quella Juventus bellissima e che in buona parte poi abbiamo costruito il Mondiale”.

L'importanza di Moggi nella Juventus di Lippi?

Lippi: “Era un punto di riferimento per tutti e per me. Era un uomo di grande conoscenza ed esperienza e quando i giocatori volevano parlare con un dirigente importante parlavano con lui”.

Moggi: “Il problema di fondo in queste circostanze è l'amicizia, il cercare di capirsi ed io e Marcello ci capivamo anche senza parlare. Io non ho mai fatto una cosa senza di lui e lui senza di me perchè era un modo di lavorare che hanno portato i risultati. Le squadre andavano fatte con gli uomini veri”. 

Ferrara ha dichiarato che dopo 9 anni che la Juventus non vinceva il campionato il suo acquisto è stato determinante per tornare allo Scudetto?

Lippi: “Ferrara è uno che scherza molto ma è stato molto importante”.

A distanza di anni che soddisfazione è stato vincere il Campionato del Mondo?

Lippi: “Provi ad immaginare un gruppo di giocatori e persone compreso Luciano che in 8 anni vinciamo 5 scudetti facciamo 3 finali di Champions League e ne vinciamo una, vinciamo anche la Coppa Intercontinentale e poi da questo gruppo tiriamo fuori quei 7-8 giocatori che insieme ad altri poi ci portano a vincere il Campionato del Mondo”.

Moggi: “Ricordatevi che le amicizie vere sono e quelle che portano risultati sono quelle che non si abbandonano. Noi nel periodo di 2 mesi che non si lavorava ci sentivamo e siamo sempre stati insieme. Questo rapporto ha portato a creare una Juventus unita che ha portato i risultati”.  

VIDEO

 

 

 

12 anni senza Mirko Fersini: il ricordo della società
Lazio, Giordano: "Quando è arrivato Sarri le aspettative erano altre, però ieri mi è piaciuta la franchezza..."