header logo

Ai microfoni di Sky al termine della gara tra Lazio e Frosinone è intervenuto il tecnico biancoceleste Maurizio Sarri che ha commentato la vittoria in rimonta dei biancocelesti.

Lazio di Maestrelli 

“La Lazio di Maestrelli è qualcosa di emozionante, alla cena di Natale ho visto Martini ed è stato molto toccante”.

Vittoria contro il Frosinone

“Partita? Ci sono due aspetti che mi rendono fiduciosi: siamo andati sotto in maniera discutibile e poi la reazione dello stadio quando eravamo sotto. Potevano fischiarci e invece ci hanno sostenuto e hanno permesso una nostra reazione caratteriale che prima ci è mancata. Il risultato poteva essere più ampio”.

Nuovi acquisti 

“Certi giocatori avevano bisogno di un pò di tempo, Castellanos è un pò più adulto, Isaksen è molto giovane. Ci ha messo poco, ormai sono quasi due mesi che sta giocando su questi livelli. Il ragazzo sta crescendo così come Castellanos. Aveva il peso del gol che mancava e dopo che si è sbloccato si è visto". 

Assetto tattico 

“All’inizio della stagione la difesa era poco protetta. Ora la situazione è leggermente cambiata. Patric e Gila stanno facendo bene, peccano un pò di fisicità. Hanno anche buon palleggio anche se su questo campo è impossibile giocare”.

Kamada 

“Kamada? Difficile da interpretare. Per cultura è molto chiuso, è più difficile farlo sbloccare. Io ci spero ancora perchè a Francoforte avevo visto un giocatore importante”.

Felipe Anderson 

“Felipe Anderson? Non è in un momento positivo. Ero convintissimo che avrebbe fatto bene, ieri in allenamento è stato devastante. Oggi i primi 15 minuti ha fatto bene poi si è perso e stavolta sono dovuto intervenire togliendolo nonostante la stima che ho per lui”.

24 gennaio 1947, nasce il mito che non muore più: Chinaglia, eterna icona del calcio romantico
Lazio, Castellanos euforico: "Il gol vale moltissimo, non ho mai passato un momento così difficile..."