header logo

Ai microfoni della Gazzetta dello Sport ha parlato Nicola Piovani, il compositore e premio Oscar per il film “La vita è bella” , che ha confessato la sua fede calcistica per la Roma. Il pianista ha poi svelato alcuni retroscena della sua infanzia in cui andava a 

Ero piccolissimo, sei-sett’anni, e sentivo dire: “Attenti ché a via Tunisi ci stanno i laziali!”, per me figure mitiche dell’impero del male. Partecipavo alle missioni pericolose dei più grandi: andavamo a scrivere sui muri di via Tunisi “Forza Roma abbasso la lazio” (minuscolo).

12 anni senza Mirko Fersini: il ricordo della società
Gregucci: "Sono laziale fino al midollo, siamo l'èlite sportiva anche se..."