header logo

Alla viglia della sfida contro la Lazio il tecnico del Milan Stefano Pioli ha parlato in conferenza stampa.

MOMENTO IDEALEPER AFFRONTARE LA LAZIO 

“Dovevamo giocare questo tipo di partite di livello, ci hanno insegnato tanto e sono le cose che serviranno anche domani perché la Lazio è forte”.

LEAO

“Se uno sbaglia un passaggio non deve aver preso sottogamba l'avversario. Da Leao mi aspetto però che ne sbagli sempre meno”

MILAN SQUADRA VERA DOPO IL DERBY

“Mi auguro sia così, siamo solo all'inizio del percorso e ci saranno ancora molte partite da affrontare e difficoltà da superare. Sono positivo perchè vedo i miei giocatori, ma questo va portato avanti con attenzioni. Ora dopo la sosta si gioca ogni 3 giorni ed è iniziata una nuova stagione. Per stare in alto bisogna essere concentrati”.

MARGINI DI MIGLIORAMENTO

“Ci sono parti della partita in cui siamo a buon livello, ma ci sono margini in altri frangenti. Abbiamo cambiato tanto, ma con i giocatori ho insistito che la cosa più importante è la gara di domani. Abbiamo fatto buone cose a Cagliari, ma domani sarà tutt'altra partita sia dalle cose da fare in campo rispetto all'avversario che ha qualità diverse”.

CLASSIFICA

“Non conta niente la vetta in questo momento. Conta solo la voglia di impattare bene le partite. Non ci sono gare facile come ha dimostrato l'ultimo turno di campionato, ma non ci sono nemmeno partite impossibili”.

ADLI

“Ha avuto grande pazienza e forza mentale per giocare poco in passato ed avere certi atteggiamenti. Gli avevo detto che da mezzala avevamo fatto delle scelte e che c'era libera la posizione davanti alla difesa e lui ha avuto bisogno di tempo per adattarsi. Sa lui ed io che non può essere perfetto, ma credere nelle proprie capacità è importante per un giocatore a questo livello".

TURNOVER IN DIFESA

“L'infortunio di Kalulu non ci voleva ed ho 3 difesnori centrali perchè Pellegrino deve lavorare per poterlo schierare dall'inizio”.

INSOSTITUIBILE TOMORI

"Io spero che il Milan non sia imprescindibile da nessuno. Non vogliamo diventare schiavi di nessuno. Il club è stato bravo a prendermi tanti giocatori forti e i nostri principi non cambiano a seconda di chi gioca".

COSE DA MIGLIORARE

“Il fatto di controllare le partite fa parte del nuovo percorso. Non vuol dire però rallentare i ritmi ed adattarsi a ritmi che non ci appartiene. Abbaimo però a Cagliari commesso un solo grave svarione dove abbiamo preso gol da una rimessa laterale. Bisogna controllare senza dimenticare di essere pericolosi”.

MUSA

“Può giocare in tutte e tre le posizioni. Ha caratteristiche diverse da Krunic e Adli, mentre ha qualità di inserimento quando giocherà più avanti. Ha caratteristiche che ci serviranno tanto, è uno completo e dovunque lo utilizzerò sarà importante per la squadra”.

LA LAZIO 

“La Lazio gioca insieme da tanti anni con un ottimo allenatore. Hanno delle linee di gioco che si conoscono, ma possono farlo con qualità. Hanno vinto con il Torino e recuperato Avversario da rispettare e difficile”.

CHUKWUEZE

"Sa benissimo cosa deve fare in campo ed ha Cagliari ha fatto benissimo. Da uno come lui ci si aspetta più uno contro uno e più imprevedibilità"

CRITICHE ECCESSIVE DOPO IL DERBY

“Io quando è uscito il calendario non ho guardato troppo avanti. Ho pensato a preparare ogni singola partita. Inutile parlare delle critiche: siamo il Milan, vogliamo vincere ed essere competitivi. Il club sta portando avanti un percorso meraviglioso, in grado già di vincere e di mettere a posto i conti. Tutti stanno lavorando molto bene. Siamo il Milan, sono alti gli elogi e anche le critiche. Fa parte del nostro lavoro”.

ASSENZE BENNACER E KRUNIC

“Le posizioni di Reijnders e Loftus Cheek ci stanno dando tante soluzioni, mettere Reijnders davanti alla difesa significa limitarlo però può farlo”.

PUNTI MILAN UGUALI A QUELLI DELL'INTER

“Non lo so. A fine maggio vedremo chi sarà stato il migliore in campionato. Ci sono 4 suqadre favorite per lo scudetto e la Juventus è favorita perchè non gioca in coppa”.

BENNACER

“Bennacer tonerà a metà ottobre per fare un lavoro un po’ più specifico, ma non ci sono tempi specifici”.

POSSESSO PALLA LAZIO

"Non credo marcheranno uomo su uomo, ma potrebbe essere aggressiva. Sanno indirizzare bene il gioco e chiudere le giocate laterali. Dovremo palleggiare bene e trovare le soluzioni. Prediligono il palleggio, hanno qualità ed esterni veloci. Vanno affrontanti con organizzazione".

SCONTRO DIRETTO

"Troppo presto, ma è uno scontro importante. Mancano poche partite alla fine di questo altro spezzone e sarebbe importante vincere e fare un passo in più verso l'alto".

VIDEO 

 

 

5 luglio 1987, la Lazio del - 9 diventa leggenda: il ricordo della società - VIDEO
FORMELLO - Tre titolari saltano la rifinitura: i dubbi di Sarri