header logo

Alla viglia della sfida contro la Lazio ha parlato in conferenza stampa dalla pancia dello Stadio Olimpico il tecnico del Celtic Brendan Rodgers che ha risposto alle domande dei cronisti presenti. 

La partita

"Abbiamo bisogno di vincere e dobbiamo farlo. Nell'ultima partita abbiamo capito che è importante mantenere alta la concentrazione, i gol di Pedro è stata una grande delusione. Cercheremo di pressare alti e fare il nostro gioco".

celtic e lazio schierate a centrocampo nella gara d'andata

La Champions League

"In questa Champions abbiamo imparato molto a livello di esperienza e qualità. Anche in fase di recupero dobbiamo essere più attenti, tante squadre mi hanno sorpreso per quanto sono forti in fase offensiva. Stiamo crescendo come collettivo e squadra. Vogliamo essere all'altezza della competizione, in questo momento i punti non rispecchiano il nostro lavoro. Sappiamo cosa fare domani".

Sarri e la Lazio

"È un allenatore di grande esperienza e talento, ha fatto un grande lavoro al Napoli. Ha una filosofia molto offensiva. Ha dei centrocampisti molto flessibili come Luis Alberto, che è un grande giocatore. È una squadra di talento".

Atmosfera dello Stadio Olimpico

"Noi ci aspettiamo questo, è l'atmosfera migliore per giocare. Quando sono stato qui ho visto un'atmosfera infuocata. È uno stadio iconico. Come dice la regola, più è grande il tifo e più i giocatori corrono e c'è intensità in campo".

Momento della Lazio

"A questi livelli nel calcio professionistico si guarda sempre alla prossima partita. È una competizione fantastica e siamo sicuri che la Lazio giocherà al meglio delle sue possibilità".

Errori dell'andata?

"Sarà importante iniziare bene la partita e mantenere alta la concentrazione. È importante avere tutti i giocatori concentrati in campo. Non vedo l'ora che arrivi domani, ci dobbiamo sudare il risultato".

Le assenze

"Sono certo che i giocatori sapranno cogliere l'opportunità. Forrest sta bene e giocherà, anche se si è allenato poco. Ma i giocatori faranno bene".

Video

24 gennaio 1947, nasce il mito che non muore più: Chinaglia, eterna icona del calcio romantico
Lazio - Celtic, Scales avverte: "Crediamo nella qualificazione e domani cercheremo di vincere..."