header logo

Nella prima puntata del programma di DAZN in cui sono stati ascoltati gli audio del Var è intervenuto il designatore Gianluca Rocchi che ha fatto ascoltare cosa si sono detti il direttor di gara Maresca ed il Var di Irrati in occasione della prima rete di Vlahovic. Sotto la lente d'ingrandimento è finito dapprima un contatto su Immobile. Il direttore di gara precisa "Per me non è assolutamente fallo, è un corpo a corpo" e dal Var confermano "Il fallo non è niente". Prosegue poi il controllo sul pallone di McKennie che potrebbe aver varcato la linea laterale. In questo caso Irrati dopo aver visionato le immagini incluse anche quelle del "fuorigioco semiautomatico" riferisce a Maresca "No, non c'è evidenza. Perché la prospettiva non c'è" concludendo "Il gol è regolare".

Spiega quindi Rocchi “Questa è una decisione veramente molto complessa, difficile da valutare nonostante in Italia abbiamo una tecnologia molto completa. Irrati ha utilizzato anche le EPTS proprio per cercare la verità, cerca in tutti i modi di capire se c'è una camera che gli può dare una certezza. Dal momento in cui non trova una certezza, correttamente, seguendo il protocollo, concede il gol poiché era stata quella la decisione dell'arbitro".

5 luglio 1987, la Lazio del - 9 diventa leggenda: il ricordo della società - VIDEO
Champions League - l'Atletico Madrid strapazza il Real: Morata e Griezmann fanno gioire Simeone