header logo

Termina 63-12 in favore della Lazio Rugby 1927 il match andato in scena sul campo “Moretti della Marta” a Civitavecchia. Una partita in cui i biancocelesti hanno mantenuto il vantaggio per tutto l’incontro, chiudendo il discorso bonus offensivo nella prima mezz’ora di gioco.

Abbiamo approcciato la partita in modo ottimale e con grande maturità controllando la partita su un campo ostico per tante squadre in questa stagione - ha dichiarato Stefano Barba - Nel primo tempo abbiamo creato con grande intensità tante occasioni da meta che ci hanno permesso di scavare subito un solco importante nel punteggio. Nel secondo tempo abbiamo continuato a creare gioco e difendendoci davanti alla ripresa dei padroni di casa. Ora ci attendono le ultime due sfide per chiudere al meglio la regular season”.

Nel primo tempo la Lazio apriva le marcature al 5’ con Fidel Sanchez con la meta che veniva trasformata da Daniel Donato per il 7-0. Al 18’ era il seconda linea Matteo Tomasini a segnare su una ripartenza da ruck a ridosso della linea di meta avversaria. La terza marcatura biancoceleste arrivava al 22’, con Matteo Colangeli abile a ripartire velocemente da una fase di gioco statica ed a involarsi sotto i pali per la segnatura che trasformata da Daniel Donato portava la Lazio sul 21-0. Quattro minuti più tardi la meta del bonus portava la firma del trequarti Federico Gianni, che servito al largo con un’accelerazione schiacciava l’ovale in bandierina. Al 35’ seconda marcatura personale per Matteo Tomasini che finalizzava un’azione offensiva in velocità della squadra biancoceleste, per il momentaneo 35-0. A tre minuti dal termine della prima frazione arrivava la meta del pilone destro Facundo Maina, abile a superare la difesa avversaria e a depositare il pallone sotto i pali. Con la trasformazione del solito Daniel Donato i biancocelesti andavano a riposo sul 42-0.

Nel secondo tempo la Lazio riapriva le marcature con una meta di punizione concessa dal direttore di gara per una superiorità in mischia. Al 50’ il Civitavecchia andava in meta con un’azione veloce dei propri trequarti che spostava il punteggio sul 49-5. Cinque minuti più tardi erano ancora i padroni di casa ad andare a segno, questa volta con l’ex della sfida Paolo Di Giammarco su un pallone recuperato nella metà campo della Lazio. Al 60’ i biancocelesti andavano ancora a segno con i propri uomini di mischia, questa volta con il subentrato Manuel Corcelli. Al 65’ arrivava la nona marcatura per la formazione di Alfredo De Angelis, con la firma del giovane biancoceleste Valerio Leo che trasformata dal solito Daniel Donato portava i biancocelesti a chiudere il match sul definitivo 63-12.

Da segnalare per la Lazio l’esordio dal primo minuto del trequarti ala Lorenzo Palmigiani, al primo cap con la Prima squadra quest’oggi.

Prossimo appuntamento per i biancocelesti domenica prossima in casa contro l’Avezzano Rugby nel penultimo turno di campionato.  

S.S. Lazio Rugby 1927: Donato D.; Gianni (28’ Cristofaro), Sanchez, Gilligan; Palmigiani; Rodriguez, Bartolini; Donato J. (60’ Leo); Pilati, Colangeli; Riccioli, Tomasini; Maina (57’ Corcelli), Hliwa (65’ Gisonni), Criach

Marcaturep.t. 5’ m. Sanchez tr Donato D. (0-7), 18’ m. Tomasini tr Donato D. (0-14), 22’ m. Colangeli tr Donato D. (0-21), 26’ m. Gianni tr Donato D. (0-28), 35’ m. Tomasini tr Donato D. (0-35), 37’ m. Maina tr Donato D. (0-42) s.t. m. di punizione Lazio (0-49), 50’ m. Civitavecchia (5-49), 55’ m. Di Giammarco tr (12-49), 60’ m. Corcelli tr Donato D. (12-56), 65’ m. Leo tr Donato D. (12-63)

Tutte le info su: www.laziorugby.it 

EDITORIALE - Cronistoria di una Scudetto: Sono le 18:04 del 14 maggio 2000, la Lazio è campione d'Italia
Immobile sull'incidente ribadisce: "Sono passato col verde..."

Sito di informazione ed approfondimento sulla S.S. Lazio.
Diretto da Franco Capodaglio

Powered by Slyvi