header logo

Ha fatto il giro del mondo lo striscione esposto al 95' con una scritta offensiva nei confronti della Lazio esposto al 95' minuto della semifinale di Supercoppa Italiana tra Napoli e Fiorentina. Una situazione grottesca che ha messo in difficoltà gli organizzatori. A ricostruire l'accaduto è stato il giornalista di Sportitalia Tancredi Palmieri che ha svelato come: 

“C’erano 9mila spettatori, probabilmente 7mila. Abbiamo le immagini di alcuni tifosi sauditi del Napoli. Ma alla fine è successa una scena incredibile: dal nulla, è uscito uno striscione con scritto Lazio M****. Tutto lo stadio si aspettava, vista la rivalità, un insulto contro la Juventus, invece era uno striscione contro la Lazio, uno striscione senza senso, che nella farsa, a volte si cela anche la notizia. Quello che è la situazione comica ovvia, cela un messaggio politico in realtà, perchè è rivolto a Maurizio Sarri, alle critiche alla Supercoppa in Arabia Saudita, che a quanto pare alle istituzioni non è andata giù. Stessa cosa successa anche con Toni Kross, molto fischiato dai tifosi ”.

24 gennaio 1947, nasce il mito che non muore più: Chinaglia, eterna icona del calcio romantico
Lazio-Napoli vietata ai campani: settore ospiti solo per i fidelizzati