header logo

CALCIOMERCATO - Una buona notizia per i club della Serie A arriva dalla politica. Verrà infatti oggi votata al Consiglio dei Ministri la proroga del decreto crescita fino al 29 febbraio 2024. Il decreto crescita che consente una tassazione agevolata per i calciatori che arrivano dall'estero nei primi due anni di lavoro in Italia doveva essere abolito dal 1 gennaio 2024. Se così fosse stato i calciatori che provenivano da altri stati non avrebbero potuto godere di tale agevolazione. L'inserimento nel decreto milleproroghe permetterà quindi alle società di poter ottenere le agevolazioni fiscali anche per gli acquisti che sosterranno nella sessione di calciomercato invernale. Un bonus da giocarsi con grande oculatezza andando magari ad acquistare calciatori in anticipo rispetto alla prossima estate in cui si sosterranno di certo costi maggiori per il pagamento dell'ingaggio. 

24 gennaio 1947, nasce il mito che non muore più: Chinaglia, eterna icona del calcio romantico
CALCIOMERCATO LAZIO - La società biancoceleste chiude al ritorno di Candreva